Utente 103XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 25 anni. Circa due settimane fa ho notato il sorgere di macchie biancastre sul glande e, dopo una consultazione telefonica con il mio medico di base, ho eseguito su suo consiglio un trattamento di una decina di giorni con gyno canesten, per sospetta candidosi. Terminato il trattamento la candidosi è scomparsa, ma ho notato la presenza di una serie di brufoli sulla vescica. Questi ultimi sono spariti nel giro di qualche giorno, ma da un paio di giorni, ho notato la formazione di una crosta scura sul prepuzio, che causa dolore nel momento in cui cerco di rimuoverla. Volevo chiedervi se può trattarsi di un effetto collaterale dovuto al trattamento con gyno canesten o cmq del normale decorso della candidosi. O se invece è segnale di altre patologie.
Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
le diagnosi al telefono sono discutibili.
deve farsi visitare e stabilire cosa ha. l'applicazione aspecifica di farmaci localmente può complicare il quadro clinico e rendere difficoltosa la diagnosi.la vescica è dentro la sua pancia, dubito che lei possa vederla.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,la descrizione del fenomeno clinico non e' chiara e lascia trasparire la coincidenza di un fenomeno infiammatorio locale (balanopostite) e di uno reattivo legato alla terapia praticata senza aver posto una diagnosi reale,ma telefonica...con una terapia riservata alle femmine....Si faccia visitare da un medico.Cordialita'.