Utente 187XXX
Dopo sostituzione della valvola aortica molto stenotica, mi è intervenuto un aumento dei battici cardiaci (107 al minuto). Durante la riabilitazione mi è stato somministrato un blando betabloccante che mi a fatto scendere i battiti a ca. 85. Desideravo sapere: dopo un tale intervento è normale o possibile un tale aumento? Arriverà il momento in cui i battiti ritorneranno nella normalità (prima dell’intervento avevo 75-80 battiti al minuto e riposo) e quindi potrò fare a meno del betabloccante?
Preciso che tutti gli esami (operazione compresa), anche l’holter 24h mi hanno detto i medici essere andati bene e che sono passati ca. 30 gg. dall'operzione.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
dopo un intervento CCH è possibile avere una frequenza più elevata non si preoccupi
si faccia vedere dal suo cardiologo di fiducia per aumentare eventualmente il beta bloccante

cordialmente
[#2] dopo  


dal 2014
Grazie dottore per la celere risposta. Ma quello che volevo sapere è questo: dal momento che prima dell'operazione avevo una frequenza regolare (75-80bpm), con il tempo la frequenza cardiaca attuale tornerà (senza l'aiuto del betabloccante) a detti valori?
Di nuovo, Grazie