Utente 542XXX
selve,
da circa 4anni ho regolarmente rapporti sessuali, durante un rapporto ho sentito un forte dolore come un pizzico sul glande e controllando ho notato una perdita di sangue che mi si era rotto in parte il frenulo. Ho lasciato passare qualche giorno lasciando cicatrizzare la ferita, ma nel rapporto successivo è ricapitato rompendosi ancora di più ma non completamente. Mi consigliate di consultare un medico e capire se è il caso di fare questa piccola operazione o di lasciar fare tutto naturalmente magari con il prossimo rapporto si romperà completamente. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
sembra trattarsi, da quello che scrive, di una rottura "parziale" del frenulo che va sempre valutata direttamenta da un medico. E' rischioso lasciare che questo succeda "spontaneamente". Il rischio più importante in questi casi è una lesione dell'arteria frenulare e la necessità di una valutazione urgente al pronto soccorso magari di notte. Poi, come spesso scrivo, approfitti di questo "problema", per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia. Impari dalla sua compagna che sicuramente ,già da anni, conosce il suo ginecologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org


[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
concordo con il collega Beretta