Utente 109XXX
Gentili dottori,
vorrei un vostro parere su quanto concerne la mia situazione degli ultimi mesi.

Attualmente sono obeso (peso 127 chili per 1,88cm di altezza, 23 anni, maschio).

Negli ultimi mesi mi è capitato spesso di avere la pressione alta... misurandola la massima era spesso sopra i 140, la minima tra 80 e 95.

Ad ogni modo, ieri mi sono un pò spaventato. Avvertivo mal di testa, alle tempie ed alla nuca, e mi pizzicavano gli occhi. Ho provato a misurare la pressione (ho fatto varie misurazioni con l'apparecchio digitale che ho a casa) e la misurazion più alta che ho avuto è stata 180 - 101.

Mi sono spaventato non poco! Diciamo che è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso , e mi sono convinto a perdere TUTTI i miei chili di troppo e arrivare fino al mio peso forma. Ad ogni modo, resta il fatto che perdere circa 40 chili non è proprio una cosa veloce, e nel frattempo di sicuro la mia pressione sarà ancora influenzata dal peso. Allora volevo chiedervi un pò di cose:

- Secondo voi i sintomi che avverto (mal di testa, tempie e nuca, pizzicore agli occhi, calore al volto) sono riconducibili alla pressione alta? perchè in giro ho letto che la pressione di solito non dà sintomi.

- A chi mi devo rivolgere per tenere sotto controllo la pressione?

- E' possibile che la pressione alta (però anche normale a volte) abbia già creato danni ai vasi o ad altri organi nonostante io abbia compiuto da un mese 23 anni e rientri ancora nella categoria dei giovani?

- Quanto tempo ho a disposizione per intervenire prima che arrivino danni permanenti?

E in ultimo, cosa posso fare quando vengono quei momenti in cui la mia pressione sale un bel pò come ieri sera? cosa posso fare per regolarizzarla?

Vi ringrazio in anticipo per il vostro aiuto e la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i suoi sintomi sono molto probabilmente da ricollegarsi allo stato ipertensivo, che si avvantegerebbe di certo di un rigoroso calo ponderale. In genere, una corretta valutazione richiederebbe oltre ad una visita cardiologica, anche alcuni esami strumentali (ecocardiogramma, ecg, holter pressorio, ecografia renale), oltre che laboratoristici.
Ne parli inizialmente anche al curante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Dottore ma corro dei rischi nel frattempo (anche ora mentre vi scrivo) ?
[#3] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
E secondo lei i valori pressori rilevati ieri sera (180 - 101) come devono classificarsi? Debbo preoccuparmi oltremodo?
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Se non vuole preoccuparsi, si diriga dal curante o dal cardiologo.
Vedrà che con le opportune cure e raccomandazioni starà sicurmente meglio.
Saluti