Utente 233XXX
Buonasera,mi scuso se l'argomento è già stato trattato più volte ma non ho trovato alcuna risposta esauriente in merito all'argomento nei vari consulti che già letto.
Ho 22 anni e ho,da sempre,il glande di colore rosa e la corona di colore viola. Al di là dell'aspetto estetico che ne deriva,che di per se' è già un problema a causa di quel viola,ovunque io tocchi il glande avverto un dolore non indifferente.
Credo si tratti di ipersensibilità del glande.
Solamente sfiorandolo avverto già il fastidio,ben diverso da ciò che dovrebbe essere il "piacere".
Dopo vari "esperimenti" ho scoperto che se il glande resta all'aria un po' di minuti sembra "seccarsi" e non fa più male. Ma dopo averlo "ricappellato" e "scappellato", dopo poco,sembra tornare tutto come prima.
Come posso fare?
La scorsa settimana sono stato sottoposto ad un intervento di fimosi,attualmente sto medicando il pene ma il problema dell'ipersensibilità del glande non sembra essersi risolto. Quello dello scivolamento della pelle attorno al glande,invece,ovviamente si.
C'è una soluzione anche a questo problema dell'ipersensibilità o dite che è tutto collegato alla leggera fimosi che avevo? In quest'ultimo caso con il passare del tempo (ma quanto?) dovrebbe scomparire anche l'ipersensibilità?
Perdonatemi se mi sono deciso solo a questa età di cercare di risolvere questi problemi ma ogni rapporto sessuale che ho avuto fino alla scorsa settimana sembrava più un dolore che un piacere,e ho deciso di risolvere la questione una volta per tutte.
Rimango disponibile per chiarire eventuali dubbi o fornirvi foto o altre spiegazioni in merito.
Grazie a tutti anticipatamente per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il dato riferito é,ovviamente,soggettivo e non esportabile a tutti.,anche per quanto riguarda la strategia terapeutica.
A questo punto,essendo ricorso,credo,ad una circoncisione (non é chiaro),aspetterei gli esiti della cicatrizzazione.Cordialità.
[#2] dopo  


dal 2011
Gentile Dottore,
l'intervento che ho sostenuto non è di circoncisione completa (il glande non rimarrà sempre scoperto) ma mi è stato asportata una parte di pelle tale da far rimanere il glande coperto,almeno durante il "riposo" (cioè non in erezione). O almeno così mi è stato detto dal medico,il quale ci teneva affinchè non avessi il glande sempre scoperto.
Attualmente però,avendo i punti,il glande è scoperto per metà e il contatto con le garze e con gli slip già mi provoca già quel famoso leggero fastidio,ma sto cercando di abituarmi.
La medicazione che sto seguendo,al contrario di molte altre che ho letto in rete,consiste con il semplice lavaggio con acqua ed aggiunta di Candinet. Niente creme,pillole o altri medicinali per gli edemi che con i giorni fortunatamente stanno scomparendo lentamente.
Spero davvero che quando cadano i punti il glande rimanga coperto e che soprattutto sparisca l'ipersensibilità,problema principale. Vorrei davvero porre finalmente fine a questo problema.
Vi terrò aggiornati e grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...un pò di pazienza...Cordialità.