Utente 234XXX
buonasera
mia figlia di 26 anni ha delle protuberanze sferiche nella regione sovratibiale della gamba sx e dopo un paio di ecografie e una RM ( che addirittura parlava di una forma flogistica del tessuto adiposo sottocutaneo tipo cellulite...) è stata diagnosticata una distrofia sottocutanea trattata con iniezioni locali di vasodilatatori. A margine della distrofia sono state notati 4 fibrolipomi che le provocano dolori al tatto e tumefazione sulla pelle in corrispondenza delle stesse.
ci han parlato di remota possibilità di assorbimento o di una più probabile asportazione chirurgica per risolvere il problema. Vorrei sapere prima di procedere in tal senso quali potrebbero essere le cause che li hanno formati per cercare di evitare il riformarsi di tali fibrolipomi dopo l'intervento e se questo è consigliato in questo casi e un consiglio su come intervenire sulla distrofia sottocutanea, mi hanno paventato la possibilità se questo trattamento con vasodilatatori non la fa regredire di "riempire" la zona con acido ialuronico.
vi ringrazio per l'attenzione e colgo l'occasione per un cordiale saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signore i quesiti che pone non sono semplici e solo vedendo la paziente e i relativi esami potranno essere soddisfatti. In generale la lipo distrofia è una patologia dovuta a una mal distribuzione della componente adiposa le cui cause non sono del tutto note. Circa il trattamento dei fibrolipomi è corretta la indicazione alla rimozione chirurgica.
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio dottore per la sua risposta e la sua celerità
quando dice che le cause non sono del tutto note intende in generale o nel caso specifico?
ci sono esami particolari che consiglia di fare per accertarne le cause prima di un consulto? qual'è uno specialista a cui rivolgersi in questi casi? nella varie fasi mi han consigliato un oncologo, un angiologo, un chirurgo vascolare e anche un chirurgo estetico rispetto al "riempimento" della distrofia con acido ialuronico. Ho sentito parlare anche di lipofilling... è la stessa cosa o un trattamento diverso?
i fibolipomi sono la causa della distrofia o vicecersa oppure sono due fenomeni distinti casuali nella stessa regione?
[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
La lipodistrofia intesa come patologia è una anormale distribuzione della componente adiposa di alcune zone del corpo e riconosce cause genetiche. Mi pare invece di capire che nel caso specifico il problema e localizzato alla sola gamba sinistra . Inoltre in quella sede sono presenti dei fibrolipomi( la cui genesi è verosimilmente attribuibile alla distrofia segnalata) che andrebbero valutati da un chirurgo che poi esegua una sutura plastica dopo la rimozione, onde minimizzare le cicatrici.Riguardo al trattamento successivo solo vedendo la parte interessata si potrà fare un piano terapeutico appropriato.
[#4] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
grazie ancora per la risposta, è consigliabile anche fare ulteriori accertamenti( tipo una biopsia o altro) successivamente alla rimozione dei fibrolipomi?
[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
direi che non è il caso. In ogni modo il tessuto rimosso sarà sottoposto a riscontro istologico.