Utente 162XXX
Gentili Dottori,
mio figlio di 18 anni, studente a Siena, è dovuto correre in ospedale perchè gli occhi si sono gonfiati in maniera enorme, probabilmente dovuto ad una crisi allergica.
Circa tre anni fa è successa la stessa cosa per due volte a distanza di tre mesi. Gli abbiamo fatto i test allergici ed è risultato poco allergico alle arachidi (0,98), alla soia (0,86) ed all'erba canina (0,39) e valori inferiori ad altre sostanze.
Tutti e tre gli episodi sono accaduti dopo una cura antibiotica. Circa 1 mese fa infatti a causa di una brutta tonsillite ed un inizio di bronchite ha assunto per 15 giorni un antibiotico a base di amoxicillina.
Tre anni fa l'allergologo disse che probabilmente aveva avuto un accumulo di stimoli mangiando molta nutella di cui era goloso.
C'è correlazione tra gli antibiotici e quello che gli succede? Che ulteriori accertamenti possiamo effettuare? Prendendo gli antistaminici si possono evitare questi episodi che ci procurano tanta apprensione?
Dimenticavo di dire che ieri dopo aver fatto la doccia ha avuto prurito all'addome che si è riempito di puntini come un'eritema.
Grazie a chi vorrà darmi un consiglio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Domenico Gargano
20% attività
0% attualità
0% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Purtroppo l'anamnesi da lei fornita è insufficiente. L'angioedema può avere varie cause e non necessariamente essere di natura allergica. Purtroppo è difficile dare consigli generici e sarebbe il caso di un parere specialistico dopo attenta visita.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dr. Gargano,
La ringrazio per la celere risposta. Mi potrebbe indicare un buon centro dove poter far visitare mio figlio?
La ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Domenico Gargano
20% attività
0% attualità
0% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Dovrebbe indicarmi dove risiede ! Comunque in qualsiasi struttura provvista di ambulatori di Allergologia ed Immunologia Clinica potrebbe consulare un Collega che le sappia indicare come procedere.
Saluti