Utente 106XXX
Salve,
sono un ragazzo di 30 anni, perfettamente sano.
Avendo manifestato circa 3 mesi fa dolore ai denti, ho effettuato una visita specialistica e la panoramica, e si è
evidenziata la crescita anomala dei denti del giudizio, essendo quelli inferiori in posizione orizzontale rispetto agli
altri denti.
In particolare uno di questi ha provocato una ciste sottostante che sta "scavando" la mandibola e la carie del molare
accanto.
Il chirurgo maxillo facciale dell'ospedale alla prima visita ha evidenziato la necessità di una anestesia totale per
rimouvere il dente e la cisti, poi dopo essersi consultato con alcuni colleghi ha rivalutato la possibilità di estrarlo
con anestesialocale.
Il giorno dell'estrazione (oggi), vedendo in me un pò di ansia e avendogli raccontato i miei precedenti problemi di ansia
e attacchi di panico, il chirurgo ha deciso di rimandare tutto e di effettuare l'operazione in anestesia totale,
con mio grande dispiacere (conoscendone i rischi).
Ora, chiedo a voi, pur essendo un soggetto molto molto ansioso e con grande possibilità di forte ansia e agitazione (non nella
normalità.... un pò di più) c'è la possibilità di lasciar perdere l'anestesia totale che mi spaventa molto ed effettuare il tutto
in anestesia locale (magari togliendo un dente alla volta)... ? Aspetto risposta, tengo a sottolineare che ho comunque estrema
fiducia nel chirurgo, vorrei solo correre meno rischi possibili. GRAZIE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Esiste anche la possibilità di eseguire l'intervento in anestesia locale ricorrendo ad una sedazione per via orale o endovenosa per tenere sotto controllo l'ansia. Ne parli con il chirurgo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Semplice: lo toglie in anestesia LOCALE, con la comune anestesia che facciamo noi dentisti, da un DENTISTA che accetti di prendere in cura una persona ansiosa e che sia capace di tranquillizzarla.

Una persona paziente, comprensiva ma ferma nelle decisioni.
Non penso sia difficile trovarne.
[#3] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Direi di lasciare perdere l'anestesia totale, peraltro da utilizzare solo in casi selezionati e su richiesta del paziente. L'intervento si affronta tranquillamente con la sola anestesia locale. Personalmente nei pazienti ansiosi come lei dice di essere, raccomando l'assunzione di un tranquillante in gocce un'ora prima dell'intervento. Le consente di affrontare molto più serenamente l'intervento e di innalzare la soglia del dolore, che al contrario verrebbe abbassata dallo stato di stress.
Ne parli con il suo chirurgo e vedrà che sarà d'accordo.
Cordiali saluti