test  pma  
 
Utente 229XXX
Buongiorno Dottori,
volevo chiedervi come mai nel centro di PMA a cui ci siamo rivolti non hanno richiesto una visita andrologica per mio marito. Se lo spermiogramma ed il test di capacitazione non rivelano problemi di infertilità maschile, la visita con l'andrologo a questo punto non è necessaria? o potrebbe comunque essere utile per ulteriori approfondimenti?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Gentile signora, l'unica risposta che mi viene in mente è che si tratta di una prassi a garanzia della serietà del centro, perchè l'infertilità è un problema che va affrontato tenendo conto che la coppia è formata da due individui, inoltre a seconda della complessità della PMA, possono essere richieste indagini più approfondite. Nei centri per la PMA dove c'è un referente andrologo, ciò viene fatto da quest'ultima figura professionale. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

le confermo la risposta del dottor Conti.
In molti centri PMA, si da' per scontato che una coppia che ha deciso di ricorrere a tali procedure possa ottenere una gravidanza anche se l'uomo avesse pochissimi spermatozoi o anche assenza di spermatozoi con le procedure ICSI e quindi ritengono inutile, ininfluente, o adirittura pericolosa per le finalità del centro far effettuare una valutazione andrologica ( l'andrologo potrebbe suggerire indagini, consigliare terapie, far passare molto tempo, magari far cambiare le idee della coppia.....)
Questo, chiaramente, senza entrare nel merito della efficienza e dei risultati del Centro stesso.
Io sostengo che un buon centro PMA non dovrebbe aver "paura" della visita andrologica!
cari saluti