Utente 237XXX
salve,
vi scrivo perchè negli ultimi 2 mesi ho avuto 6 episodi di pre-sincope ricorrente: la prima 2 mesi fa, poi dopo 35 giorni, poi dopo una sett, poi dopo 5 gg poi due nello stesso gg(ieri); insomma "in progressione".
i sintomi sono: perdita improvvisa di forse, sensazione di malessere generale, difficoltà a repsirare, sensazione di svenimento imminetne, pallore. In tutti gli epsiodi sono riuscito a stendermi più o meno subito e ad alzare le gambe, per cui non ho mai perso conoscenza. In tutte le occasioni dopo 1-3 minuti steso a terra mi sono ripreso.
Nel frattempo ho fatto visita dal cardiologo che mi ha fatto ecg e eco e mi ha detto che esclude che questi episodi dipendano da cause cardiache; per cui mi ha consigliato una visita neurologicha con eecg per escludeere anche cause neurologiche. Se la visita sarà negativa mi ha detto che mi sottoporra a holter pressorio e cardiaco.

La prima volta che mi sono sentito male ho chiamato l'ambulanza e appena soccorso mi hanno trovaato la pressione un pò bassa (103-47), poi trasportato al PS per accertamenti mi hanno fatto ecg e emogasalanlisi (tutto ok) e la pressione era tornata ok, per cui mi sono stato dimesso quasi subito.

Inoltre, circa un anno e mezzo fa ho avuto a lavoro un episodio di aura non cefalica e di seguit una crisi "pre-sincopale": anche allora fui portato al ps dove mi hanno sottoposto a ecg, ecodopppller, tac, esami ematochimici....tutto ok.

Navigando su internet ho letto che potrebbe essere sindorme vaso-vagale: la cosa strana è che in tutte le occasioni in cui mi sono sentito male ero in una situazione "tranquilla", addirittura l'ultima volta (ieri) stavo riposando nel pomeriggio steso nel letto.

Aggiungo che sto vivendo un momento psico-fisico molto difficile e stancante, e che soffro (adesso un pò meno ma in passato di più) di stati ansiosi.

Il mio medico curante mi ha anche prescritto una visita presso un centro specializzato per la sincope a firenze: adesso non so se seguire il percorso suggerito dal cardiologo o dal mio medico.

Inoltre il medico mi ha consigliato un anziolitico e da ieri sera sto prendendo XANAX (10goccie) perchè sta cosa mi sta molto agitando....

Spero qualcuno possa aiutaarmi.

Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Esegua l'holter cardiaco e pressorio come gia' programmati. E' molto verosimile che i suoi disturbi siano di origine vagale , leggi..."benigni" anche se fastidiosi).
Un ansiolitico puo' esserle utile a patto che il dosaggio si congruo
Si tranquillizzi pertanto
cecchini
www.cecchinicuore.org