Utente 237XXX
Salve, vorrei consultare di un problema di cui soffre ogni tanto mia mamma.
3 anni mia mamma ha avuto un incidente, la sua gamba fu venuta sotto le ruote di una macchina. di seguito ha avuto un gonfio in gamba e fu operata, succhiando dalla gamba il liquido per sgonfiarla.
con il tempo ogni tanto la gamba diventa rossa, gonfia ed soffre pure di febbre alta.
mi potete indicare cosa deve fare? o che medicina puo' avere?
grazie
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente.
è verosimile che gli episodi che descrive, soprattutto se la febbre è preceduta da brivido, siano rappresentati da dermolinfangiti acute.
Si tratta di periodiche riacutizzazioni di una flogosi settica della cute e dei vasi linfatici in essa contenuti.
Al di la' dell'episodio acuto, generalmente dominabile con opportuna terapia antibiotica, vanno messe in atto una serie di misure preventive, allo scopo di contrastare le recidive acute, che sono tipiche di questa affezione e che possono comportare un progressivo aggravamento della condizione clinica di base..
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore, grazie della tua risposta.
ora potrei chiedere che tipo di antibiotico mi può consigliare? e quale tipo di pomata puoi aiutare a migliorare la circolazione e diminuire la possibilità di gonfio, arrossimento ed eventuale febbre? in più quali saranno quelle serie di misure preventive di cui ha parlato?
Voglio anche sottolineare che comunque l'operazione non ha avuto nessuno effetto perché la gamba è rimasta sempre gonfia, pure il piede, rispetto all'altra gamba o l'altro piede.
io nn sono italiano e il prossimo mese torno a casa perciò mi serverebbe dei nomi di antibiotico e pomate che posso servire a mia mamma.
grazie
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Mi spiace, ma le regole del sito e quelle della deontologia non consentono di fare prescrizioni a distanza.