Utente 198XXX
Salve sono un ragazzo di 25 anni,
sono fidanzato da 6 anni e ho un rapporto stupendo con la mia ragazza, sia emotivamente che sessualmente parlando. In quest'ultimo punto in particolare sono sempre stato molto tranquillo ed è andato per molto tempo tutto bene, solo rarissime volte problemini di eiaculazione precoce risolti la volta successiva senza grosse difficoltà.
Ora, i problemi sono inziati una settimana fa quando tornando dalla palestra in intimità con la mia lei e durante il rapporto iniziato in quarta, ho perso l'erezione durante le prime fasi della penetrazione...il primo giorno ho dato la colpa alla stanchezza dovuta all esercizio fisico poi però ho inziato ad avere dei dubbi.
Il tutto è molto umiliante e non so davvero cosa fare anche perchè sono ormai 5 giorni quasi di fila che proviamo ma si riverifica la stessa situazione sempre con la stessa dinamica.
Credo sia una questione di ansia perchè temo che durante il rapporto possa ripresentarsi un altro flop ma la paura per qualcosa di patologico a livello fisico comincia onestamente a venirmi.
Fortunatamente la mia ragazza mi è molto vicina, ma chiedo consiglio esperto sul da farsi a voi medici.
In attesa di risposta vi porgo cordiali saluti e complimenti per la vostra preparazione e disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore
a 24 anni sportivo, la prima cosa che viene in mente è un fenomeno ansioso, ovvero un prometto (etto, etto, garantito) prostaico od ormonale. Senta un collega dal vivo, senza grandi ansie, che si sistema
[#2] dopo  


dal 2012
In che senso un prometto prostatico od ormonale? Nel senso che la mia prostata mi deve qualcosa??
La ringrazio per la celere risposta e per il sorriso strappatomi, sperando che il problema si risolva spontaneamente credo che comunque mi rivolgero ad un vostro collega dal vivo con meno ansie.

Ancora grazie!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
"Problemetto" Pardon, ma è servita.
[#4] dopo  


dal 2012
Ah credevo fosse un modo di ironizzare...e cosa c'entra un problema di carattere ansioso con problemi legati alla prostata o a ormoni?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Nel senso che il suo problema è facilmente ansioso, ma vi possono essere anche problemi prostaici o ormonali. Se non si risolve entro poco, meglio sentire collega.
[#6] dopo  


dal 2012
Va bene, grazie mille per il consulto!