Utente 239XXX
Egregio Dott.
l'altro giorno ho fatto una mammagrafia bilaterale e volevo sapere se potevate chiarire l'esito della visita e se mi devo preoccupare di qualcosa.

"L'indagine mammografica accerta aspetto lievemente disomogeneo del parenchima ghiandolare. Non evidenti formazioni nodulari sospette.
Tenue opacità rotondeggiate in corrispondenza del prolungamento ascellare di sinistra che potrebbe essere compatibile con linfonodo intraparenchimale. Non calcificazioni patologiche. Indenne la cute sottocute. Può essere utile completare con ecografia bilaterale."

Posso stare tranquilla o c'e' qualcosa che non va? per linfonodo a fine mese ho un'altra visita di controllo.
Grazie in anticipo.
Antonietta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alberto Emiliano Baccarini
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Salve gentile utente, il nodulo poichè privo di calcificazioni, potrebbe essere davvero un linfonodo intraparenchimale in un quadro di fine mastopatia fibroghiandolare dovuta verosimilmente a involuzione adiposa post menopausale. Si sottoponga per sicurezza ad una ecografia mammaria che le fugherà ogni residuo dubbio. Saluti
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dott. Baccarini,
mi saprebbe spiegare cos'è un linfonodo intraparenchimale??? è una forma di tumore?
scusi il disturbo e grazie inanticipo x la sua risposta.
Distint saluti.
[#3] dopo  
Dr. Alberto Emiliano Baccarini
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
No non e' una forma di tumore; i linfonodi sono delle stazioni di collegamento "tipo collettori" delle vie linfatiche che scorrono accanto alle vie ematiche (arterie e vene) e che servono per via di servizio "tipo canali di scolo". Tutti i nostri organi ne hanno. Stia serena, si tenga sotto controllo con ecografie mammaria e ci faccia sapere.