Utente 240XXX
Sono un ragazzo di 20 anni. Più di 4 anni fa a causa di un rapporto sessuale troppo movimentato, si crearono piccoli tagli sulla pelle che ricopre il glande. A causa di quei tagli piano piano ho iniziato a soffrire di fimosi serrata e per 2 anni non mi decisi mai a farmi vedere da uno specialista per decidere una eventuale operazione.
Quando proprio non ce la feci più, mi sottoposi a tutti gli esami necessari per potermi circoncidere, ma due mesi prima dell'operazione la pelle diventò sempre più elastica ed ora posso tranquillamente scoprirmi il glande senza nessun problema (rimane solo un leggero anello sclerotico)(non mi sottoposi all'operazione).
Ora, dopo tutto questo, da già 2 anni ho ancora pelle di colore biancastro che si stacca e il glande molto secco (tra l'altro ho perso moltissima sensibilità e fatico a raggiungere l'orgasmo).
La pelle del glande è molto lucida e non più "spugnosa" come prima.
Effettuo lavaggi 2 volte al giorno con sapone neutro da più di 4 mesi, ma senza risultati visibili.
Vorrei sapere se è risolvibile questa poca sensibilità, magari con prodotti apposta, e inoltre capire come mai la pelle intorno al glande continua a diventare biancastra e staccarsi leggermente.

Grazie,
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro giovane, capisco la riluttanza a farsi circoncidere ma probabilmente Lei è affetto da Liche sclerosus (o balanite Xerotica obliterans), responsabile delle alterazioni cutanee e della sclerosi del prepuzio. Forse la circoncisione è ancora la cosa migliore da proporLe. Si faccia rivisitare! Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentmo utente

Da questa postazione e` difficile rispondere servirebbe una visita diretta potrebbe trattarsi di candidosi.

Cordialita'

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentmo utente

Da questa postazione e` difficile rispondere servirebbe una visita diretta potrebbe trattarsi di candidosi.

Cordialita'

[#4] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Ringrazio molto per la cortesia nel rispondermi,
ho però qualche problema a farmi visitare poichè vivo all'estero e qui non so proprio a chi rivolgermi.
Mi sono velocemente informato su cosa sia il Liche sclerosus (o balanite Xerotica obliterans) e dalle immagini mi sembra che io abbia proprio questo tipo di problema, anche se molto leggero rispetto a ciò che ho visto.
Vorrei sapere che genere di aiuto possa darmi la circoncisione contro questa malattia, perchè non vedo il nesso di causa-effetto. In questo momento la fimosi non è più un problema per me e la pelle scorre senza nessun problema.
Vorrei inoltre sapere (sempre che si tratti di questo genere di problema) che tipo di cure si facciano normalmente e inoltre se è così grave e sempre in peggioramento.

Grazie di nuovo,
[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Il lichen sclerosus è una malattia cronica della pelle, molto comune nel distretto genitale. I dermatologi prescrivono creme cortisoniche per alleviare gli eventuali fastidi (il LS può anche essere del tutto asintomatico). Normalmente la pelle con il tempo si assottiglia e si sclerotizza pertanto alla fine di solito si deve effettuare una circoncisione. In rari casi la malattia colpisce anche l'uretra comportando un restringimento del canale uretrale (questa è una eventualità che richiederebbe un intervento chiurgico piuttosto complesso). Episodicamente sono descritti casi di trasformazione cancerosa. In pratica: senza urgenza è necessario comunque effettuare una valutazione andrologica o almeno dermatologica. Cordiali saluti