Utente 182XXX
Salve,
Innanzitutto volevo ringraziarvi in anticipo per il servizio che prestate aiutando tutte le persone che come me sono preoccupate e non hanno la possibilità immediata di recarsi da un medico.
Sono una ragazza di 22 anni e da sabato sono influenzata: ho un leggero raffreddore, ogni tanto avverto un lieve senso di calore alle orecchie, ho catarro (perdonatemi il termine) che però sta migliorando molto e ho perso la voce per due giorni (che ora sto recuperando) ma a tutto questo è seguita una tosse piuttosto forte. Ho iniziato a stare poco bene dopo una giornata estremamente ventosa e anche se ho cercato di tenere coperte le orecchie temo di aver contratto un'otite. E' possibile? Per il momento cerco di non prendere freddo, mi vesto bene, non ho più scoperto le orecchie e sto assumendo bevande calde (té, latte) con miele. Ho preso alcune bustine di Tachifludec che mi hanno aiutata, ma ormai la tosse c'è. Quando prendo la tosse è in genere sempre forte come adesso e ci mette un po' a passare ma raramente è stata una bronchite. C'è qualcosa che posso fare per aiutare la guarigione senza antibiotici? Sarei già andata dal mio medico, ma purtroppo mi trovo in Canada - dove è ancora piuttosto freddo - e rientrerò in Italia tra tre settimane ed essendo lontana da casa sono un po' preoccupata. La situazione generale è molto migliorata rispetto a sabato-domenica e non ho febbre. Potete darmi qualche consiglio o suggerirmi qualcosa da farmi dare in farmacia prima di cercare un medico?
Grazie di cuore e scusate se mi sono dilungata.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
da quanto spiegato è consigliabile non affidarsi all'autoterapia nè, purtroppo, da questa postazione telematica è possibile aiutarLa senza una doverosa valutazione "ad personam".
Anche se in questo momento si trova in Canada, deve rivolgersi necessariamente ad un Medico del posto.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
182502

dal 2014
Buonasera,

Grazie per il consiglio che ho seguito anche se non ho più risposto, mi scuso per questo ma non avendo internet in casa era più difficile. Sono andata da un medico del posto che non ha riscontrato anomalie e mi ha prescritto uno sciroppo. Dopo una settimana circa sono migliorata e nel frattempo sono tornata a casa ma in questi ultimi giorni ho una tosse anomala, tossisco molto poco durante il giorno ma dalle ultime 2-3 notti in particolare ho un senso di oppressione e fastidio al petto e fatico a fare un respiro profondo senza dare un colpo di tosse, possibile che l'altro medico si sia sbagliato? Può diventare così la tosse prima di andare via? Volevo evitare di sentirmi dire che non ho dato abbastanza tempo per la guarigione essendo già stata visitata.. ma ormai credo che domattina chiamerò il mio medico.

Grazie ancora