Utente 173XXX
Buonasera. Mio padre il 01/02/12 ha avuto un episodio strano.mentre stava spalando la neve senza giacca,guanti cuffia si è sentito poco bene.Non stava più in piedi e si sentiva come svenire.E' stato portato al P.S. e gli hanno fatto tutti gli accertamenti e sono risultati tutti nella norma.Si era pensato a un problema neurologico visto che 15 anni fa aveva avuto 2 fenomeni di epilessia.Ma la Sua neurologa l'ha escluso.Allora si è pensato a un problema cardiaca,visto che mio padre è affetto da valvola bicuspide.E' andato dal Suo cardiologo e gli è stato detto che non dovrebbe essere dovuto a questo.Però ha notato che c'è una calcificazione.Adesso devo eseguire un ECO cardiaca sotto sforzo.Ma la mia domanda è: La sintomatologia avuta da mio padre potrebbe essere dovuta a delle vene ostruite?Cosa bisogna fare se ci sono delle vene ostruite?L'intervento per riaprirle è rischioso?Attendo al più presto una Vs.risposta in merito perchè siamo molto preoccupati

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sintomatologia descritta non e' detto che sia necessariamente legata al cuore, per cui attenda l'esito del test, senza gia' da adesso pensare al peggio.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta,ma in linea di massima cosa bisogna fare se ci sono delle vene ostruite?L'intervento per riaprirle è rischioso?

Attendo al più presto un Sua risposta.

Grazie e saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
In genere va effettuata una coronarografia, esame invasivo ma divenuto oramai di routine nella pratica cardiologica.
Stia sereno
[#4] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dott.Martino