Utente 241XXX
Ho letto di questa tecnica abbastanza recente che viene dagli Stati Uniti.
In particolare, nel trattamento delle occhiaie (anche quelle congenite in soggetti giovani), ho visto foto di "prima e dopo" sorprendenti. Il grasso prelevato con la liposuzione, purificato e poi iniettato subito dopo ma senza centrifugazione, va a riempire ricoprendo il microcircolo che crea gli aloni scuri delle occhiaie e riempie i solchi sottorbitali.
Non so se posso linkare qui una pagina web in inglese dove ho visto questa gallery di "prima e dopo", mi chiedo se quei risultati siano autentici, o se siano state ritoccate le foto.

Vorrei sapere, il fat grafting si differenzia dal lipofilling, o sono esattamente la stessa cosa?
Ci sono dati su quanti interventi siano già stati fatti in italia di fat grafting alle occhiaie?
ci sono molti rischi che il risultato sia insoddisfacente, o con irregolarità irrimediabili, data la zona così delicata?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Paulli
24% attività
0% attualità
0% socialità
LEGNANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Buongiorno,direi che i due termini si equivalgono, infatti fat graft significa innesto di grasso e i lipofilling non è altro che la tecnica, con canule di diverso diametro a seconda del distretto corporeo da modificare, che consiste nel prelevare il grasso dalla zona periombelicale ad esempio, ed innestarlo a livello palpebrale e facciale, nonchè mammaria ecc
Questa metodica a livello palpebrale è indicata quando sono presenti nel soggetto zone in cui vi sia uno "svuotamento"congenito o dopo una blefsaroplastica eccessiva del tessuto adiposo peripalpebrale con relativo aspetto degli occhi infossati, segnati ecc
Ogni paziente e diverso per caso e quindi vi sono molteplici fattori da considerare , ma dopo uno studio accurato e la reale indicazione i risultati con queste metodiche sono assai soddisfacenti e durature
cordialità
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Grazie tante per la risposta dott. Paulli.
Ah, allora sono proprio la stessa cosa! Pensavo in una qualche evoluzione della tecnica, dato il nuovo nome ...
Ho letto, e non so se sia affidabile: "Per quanto efficace, la lipostruttura per la correzione delle occhiaie determina con una certa frequenza (circa 30% dei casi) piccole irregolarità della superficie cutanea trattate, e per questo motivo non è un trattamento molto diffuso. "
Nel mio caso non è che abbia uno svuotamento particolarmente marcato nel margine inferiore delle occhiaie, piuttosto è tutta l'area delle occhiaie che è più sottile e mostra questi aloni estesi e scuri che risaltano molto e non si nascondono granchè neanche con il maquilllage...
Quelle percentuali di irregolarità spaventano non poco, anche se senza poter vedere foto dei risultati non so quanto potrebbero turbarmi, e non ho trovato nei vari forum alcuna testimonianza di chi abbia fatto questo intervento