Utente 243XXX
buongiorno, ho eseguito un holter 24h a causa di frequente tachicardia e qualche extrasistole. vorrei qualche parere in merito. allego i risultati:

TOTALE QRS 108563 DURATA 23H23MIN
FC MIN 45 FC MAX 147 FC MEDIA 77

TACHICARDIA PIU LUNGA 0.03.50 136 BPM alle 16.24
TACHICARDIA PIU' VELOCE " " "

BATTITI SOPRAVENTRICOLARI 10 SINGOLI 0 COPPIE O RUNS
F.A % / MAX FR MEDIA 0%/0
BATTITI VENTRICOLARI O SINGOLI
O COPPIE
O RUNS
O R SU T
variabilità pr: variazione ST: V1/ore: V5/ore
%RR >50: 20% max sottosliv : / -37 / 21:39:18
rms-sd 53 ms max soprasliv: 75 / 19:29:18 112/04:39/18 magid sd 81 ms
kleiger sd 190 ms

pause: RR più lungo 1.46 sec alle 3.14 RRs>2,0 sec: 0

COMMENTO: ritmo sinusale, non pause patologiche. frequenti fasi di aritmia sinusale. no aritmie ventricolari. rare extrasistoli soprav. isolate. non modificazioni significative della ripolar. ventricolare.

il cardiologo mi ha rassicurato, dicendo di dover effettuare un controllo annuo per la tachicardia sinusale, e che "si può pensare di prendere del bisoprololo" anche in virtù del fatto che, negli ultimi mesi, causa forte stress e ansia, ho avuto delle pressioni arteriose abbastanza alte, dai 130 in su.
vorrei sapere se è consigliato questo farmaco per tachicardia e quindi, se come mi è stato detto "questa forma di tachicardia non fa male al cuore", perchè allora dovrei iniziare una terapia? questa servirebbe per evitare al cuore di sforzarsi o solo come sintomatico per ansia (che sembra la causa del mio problema)
inoltre, notando che le rare extrasistole sopraggiungono dopo avere fatto sforzi, è consigliabile iniziare a fare dello sport(magari anche per favorire la pressione arteriosa)?
ringrazio in anticipo per l'attenzione
buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
considerata la sua giovane età è senza alcun dubbio consigliabile effettuare della sana attività sportiva che assumere un farmaco soprattuto se associasse anche una adeguata dieta alimentare.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
grazie per la risposta, dott. Martino. in effetti ho pensato di iniziare a fare del movimento già da domani, quindi lei crede che potrei benissimo conviverci, con questa tachicardia sinusale? il punto è che dal colloquio col cardiologo, non ho capito bene quando e perchè dovrei iniziare questa terapia farmacologica (il dott è stato un po vago, tant'è vero che domani vado dal curante). perciò ero un pò perplesso e chiedevo altri pareri specialistici
ancora grazie, saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Il collega evidentemente è perplesso se darle terapia o meno, ma effettuando un' attività sportiva, soprattutto se aerobica, è del tutto verosimile che la frequenza cardiaca diminuisca.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
è stato molto chiaro, tra l'altro credevo che lo sport riducesse solo la pressione, se è così anche a me sembra la soluzione più adeguata. mi permetta di farle un'ulteriore domanda: si può quindi effettuare attività fisica in concomitanza di extrasistole? (sopraggiungono già dopo una breve corsa)
cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
gentili dottori, oggi sono stato dal medico di base. secondo lui la mia pressione, di cui ho riferito i soliti valori 130-140/80 per la mia età possono andare. confermate questa cosa? non credete sia il caso di prendere un farmaco con questi valori pressori associati anche a tachicardia e extrasistole?
grazie saluti
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Vista la sua giovane età, è preferibile non effettuare terapia farmacologica.
Saluti