Utente 110XXX
Buon giorno ! una domanda ! dopo un periodo di stop di 80 giorni, per quanto riguarda l'attività sportiva, é possibile che sul risultato dell'ultima risonanza magnetica al cuore, rispetto alla precedente, sia diminuito lievemente il volume del muscolo cardiaco e contemporaneamente anche una lieve riduzione della contrattilità di entrambi i ventricoli ?
Garzie per l'attenzione.
SALUTI

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non so perche' lei esegua risonanze magnetiche cardiache, ne' posso sapere cosa possa significare "stop di 80 giorni" (stop da che?),ne' lei mi riporta valori numerici sui quali poter ragionare
E' molto difficile, come comprendera', poterle essere d'aiuto
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi Dr. Cecchini ma adesso non ho con me le risposte della risonanza per riportare i valori numerici.
Ho eseguito questo esame perchè mio padre è deceduto per infarto, e cosi sono sotto controllo, ogni anno eseguo ECG, ecografia, Holter e risonanza magnetica.
Per stop intendevo dire che mi sono fermato con l'attività sportiva (palestra) circa 80 giorni prima di effettuare l'ultima risonanza, e quello che posso dirle è che il cardiologo mi ha riferito che rispetto alla precedente risonanza effettuata un anno fà, le dimensioni del cuore si sono ridotte e lievemente anche la contrattilità dei ventricoli.
Chiedevo se era possibile che anche la contrattilità si era ridotta a causa della sospensione della attività fisica.
Grazie e mi scuso se non sono stato chiaro.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il fatto che i volumi cardiaci si siano ridotti e' sempre un segno buono; sul problema della contarttilita' mi posso esprimere molto poco perche' non avendo valori di riferimento (quanto fosse la frazione di eiezione prima e dopo per intenderci) e' molto difficile dare un'opinione sensata.
Purtuttavia le faccio presente, come sicuramente sapra' anche il suo cardiologo, che essendo la frazione di eiezione calcola ta da uyna formula che comprende il volume telediastolico, e' molto probabile che porprio la riduzione del volume diastolico del suo cuore, legato alla sospensione della palestra , abbia ridotto di qualche unita' la EF calcolata.
Arrivederci
cecchini