Utente 206XXX
Salve, le scrivo per avere un parere su diversi sintomi che avverto:
Da diverso tempo sento un dolore toracico sinistro, avverto spesso sensazione di ansia causata da questo dolore.
Il mio medico curante mi ha diagnosticato un forte stato di stress e valuta la mia condizione come psicosomatica, prescrivendomi un ansiolitico da prendere a bisogno.
negli ultimi mesi sono comparsi nuovi sintomi, ovvero, extrasistole a riposo, specialmente da sdraiato prima di addormentarmi, inoltre avverto, sempre da sdraiato delle difficoltà di respirazione, come se il mio cervello "si dimenticasse" di respirare, con conseguente stato di agitazione e difficoltà nell'addormentarmi.
Ho eseguito un ecg in ospedale circa un anno fa, il risultato è stato negativo a parere del dottore che l'ha visionato, non riscontrando extrasistolie o segni evidenti.
Le vorrei chiedere se lo stato di stress può indurre psicosomaticamente tutti questi sintomi , se sia opportuno effettuare esami più obbiettivi, come un ecocuore.
La ringrazio anticipatamente per la risposta.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i suoi sintomi non sono correlabili ad una alterata attività cardiaca, che verosimilmente è legata alla sua ansia/stress.
Stia sereno.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la gentilezza e la rapidità di risposta.
Ci proverò!
Distinti saluti.
[#3] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, ho dimenticato di specificare una cosa di non poco conto, da ragazzino, circa 10-11 anni effettuando le visite medico-sportive, mi è stata riscontrata la presenza di extrasitole, successivamente ho effettuato tutte le visite del caso ed il referto è stato: rigurgito della tricuspide, 1800 extrasistole nelle 24 ore a riposo, scomparsa delle stesse durante attività fisica.
A quell'età non percepivo assolutamente le extrasistole, e con lo sviluppo sembravano passate.
Per quanto riguarda il rigurgito, l'ultimo ecocuore l'ho effettuato circa 4 anni fa, ed il cardiologo non mi ha dato nessuna nuova indicazione, l'unica raccomandazione che mi era stata data da bambino era di fare una copertura antibiotica ogni qual volta faccia delle visite dal dentista per qualsiasi tipo di intervento odontoiatrico.
detto ciò, i sintomi che avverto in questo periodo, potrebbero essere un peggioramento di quel rigurgito? e se si, il cardiologo che mi ha effettuato l'elettrocardiogramma circa un anno fa, non avrebbe dovuto "vedere" qualcosa?
Lei cosa mi consiglia?
La ringrazio.
Distinti saluti.