Utente 246XXX
Salve,dopo un intervento di bypass coronarico è stato trovato liquido pleurico (polmoni) quantitativamente non preoccupante( e liquido pericardiaco quest'ultimo tolto).Volevo sapere se è una cosa normale e se si riassorbirà e se c'e il rischio che si formi di nuovo?.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
E' abbastanza comune nel postoperatorio il riscontro di versamenti pleuro pericardici che nella stragrande maggioranza dei casi regrediscono quando trattati con una specifica terapia medica e tendono difficilmente a riformarsi di nuovo.

In un numero minore di casi, quando non basta la terapia medica è necessaria la rimozione del versamento pleurico o pericardico mediante una aspirazione di tale liquido (toracentesi, pericardiocentesi / revisione del cavo pericardico)
Cordialmente

GI
[#2] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Ma come si forma questo liquido ,e come riesco a capire che si è riassorbito? Dopo quest'intervento è normale avere la gamba gonfia dov' è stata asportata la vena , senso di stanchezza fisico e psichico e anche ferro basso?Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Questi versamenti sono dovuti in genere ad una risposta reattiva dei tessuti al trauma chirurgico. Si monitorizzano con la radiografia del torace se pleurico o con l'ecocardiogramma se pericardici. E' normale che la gamba sia più gonfia, si utilizzano per questo motivo calze elastiche che favoriscono il ritorno venoso. Tutto il resto che riferisce e' assolutamente normale, sono necessari due mesi per tornare perfettamente in forma.
Cordialmente
GI
[#4] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Anche affanno lieve durante il cammino di breve durata ad un mese dall'operazione( in quanto si soffre di bpco)?Grazie
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
L'oggettivazione di tale sintomatologia risulta impossibile da valutare online.
Le consiglierei se permane uno stato clinico non ottimale una visita cardiochirurgica di controllo.

Cordialmente
GI
[#6] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Grazie.
[#7] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Ma avere il torace un pò gonfio e dolori ai muscoli del torace dopo un mese è normale,dopo un intervento di bypass ? Anche spesso un dolore lieve al braccio.?E qualche altro dolore muscolare sulla schiena.?Grazie
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
L'unica cosa un pò strana, mi risulta essere "avere il torace un pò gonfio", ma forse si riferisce alla ferita lievemente arrossata ed in quel caso sarebbe una cosa compatibile con un normale decorso postoperatorio.

In linea di massima sappia che ad un mese dall'intervento è buona norma effettuare una visita di controllo presso il Centro dove è stato sottoposto ad intervento cardiochirurgico; i colleghi sapranno certamente rispondere ad ogni suo dubbio, soprattutto dopo averla sottoposta ad un attento esame obiettivo.

Cordialmente
GI
[#9] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
In attesa di un controllo cardichirurgico.Si nota un gonfiamento delle gambe (anche quella dove è stata asportata la vene, e si fa terapia con calza k1) ,malgrado si continui a fare un'alimentazione quasi corretta,Ma ciò non può essere dovuto a farmaci negli "effetti indesiderati "?MA è preoccupante,?e ne frattempo come si può tentare di sgonfiare i piede e le gambe?Grazie.
[#10] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Potrebbe essere utile modificare la terapia medica, incrementando od introducendo terapia diuretica.

Cordialmente
GI


[#11] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Dopo alcuni giorni di terapia con furosemide 25mg a giorni alterni,si nota sempre un'alternanza di gambe gonfie e sgonfie.Ma come posso sgonfiarle naturalmente,se è possibile?Poi spesso si arrossisce la ferita dell'intervento subito e porta bruciore è normale,come si deve fare?Grazie.
[#12] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Camminando aumenta il ritorno venoso e le gambe ne dovrebbero trarre beneficio. Provi inoltre a dormire con un paio di cuscini sotto ai piedi.

Per quanto riguarda la ferita, le ripeto che sarebbe necessario mostrarla ad un collega, anche se non mi sembrerebbe nulla di preoccupante.


GI
[#13] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Ma anche zone del collo e (del petto forse zona muscolare) gonfie dovuto all'intervento dopo piu' di un mese non si sgonfiano del tutto .Ma è preoccupante o e qualcosa di normale in questo caso.?( In ospedale mi dissero che ci voleva un pò di tempo per sgonfiarsi ma non noto un grande sgonfiamento.) Ma questi gonfiori sono accumulo di liquidi?Grazie.
[#14] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Posso guidare dopo circa due mesi dall'intervento?Come mai a volte la ferita mi prude?grazie