Utente 568XXX
Egregi dottori,
sono una ragazza di 30 anni, conduco una vita un pò stressata, fumo dalle 3 alle 4 sigarette al giorno, sono leggermente sottopeso, cerco di alimentarmi in modo abbastanza sano, ho sempre praticato sport non agonostico (salvo nell'ultimo mese). Da un mese circa avverto dei dolori, a volte trafittivi, a volte no, al torace all'altezza del cuore, che si spostano al lato sinistro del torace e coinvolgono il braccio sinistro, la schiena (altezza scapole) e a volte collo e stomaco. Non sono insopportabili, ma ormai sono quotidiane e compaiono sia sotto sforzo che a riposo e, quando passano, rimane un senso di intorpidimento al braccio sinistro, fino alla mano. Tempo fa ho effettuato ecg ed elettrocardiogramma e sono risultati perfetti. Il cardiologo mi ha solo detto che ho un lieve soffio funzionale, che non comporta problemi di alcun genere. Attendo l'effettuazione di una prova da sforzo nei prossimi giorni. Qualora dovesse risultare negativa, posso tranquillizzarmi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Santoro
24% attività
0% attualità
0% socialità
SESSA AURUNCA (CE)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Assolutamente si, anzi direi che non è nemmeno necessaria.
Saluti Roberto Santoro
[#2] dopo  


dal 2010
Egregio Dr. Santoro,
la ringrazio per il rapido e confortante consulto. Volevo solo aggiungere (avevo dimenticato di scriverlo nel quesito) che ai suindicati dolori spesso si aggiungono delle tachicardie e/o extrasistoli (da profana probabilmente non riesco a distinguere sempre i due fenomeni). Cambia qualcosa? O devo comunque stare tranquilla? Potrebbe trattarsi di sisturbi ansiosi?
La ringrazio ancora tanto per la gentile attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Roberto Santoro
24% attività
0% attualità
0% socialità
SESSA AURUNCA (CE)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Piccoli dolori trafittivi con palpitazioni (extrasistoli e/o tachicardia) sono spesso presenti quando c'è un prolasso mitralico, cioè un incurvamento di un lembo di una valvola cardiaca;sarebbe utile effettuare un ecocardiogramma per valutare questa possibile anomalia. Consiglierei anche un Holter Ecg ed un dosaggio degli ormoni tiroidei se le tachicardie/extrasistoli sono particolarmente frequenti
Roberto Santoro
[#4] dopo  


dal 2010
Egr. Dott. Santoro,
la ringrazio ancora per l'interessamento. Ho effettuato un ecocardiogramma poco più di un mese fa e non ha rilevato alcuna anomalia. Anche le analisi del sangue (recentissime) non hanno evidenziato alcuna alterazione dei valori inerenti alla tiroide. A suo parere dovrei ripetere gli esami o aspetto di effettuare (la prossima settimana) il test ergometrico, regolandomi in base al suo esito? Oggi le fitte al petto si sono ridotte, ma sono aumentate quelle sotto la scapola sinistra (di tipo trafittivo, che mi danno l'impressione di togliermi il respiro, ma non so se sia solo suggestione)e persiste il dolore al braccio. Soffrendo di cervicale, i miei dolori poterbbero essere riconducibili anche a questo fenomeno?
La ringrazio ancora infinitamente per i suoi consulti.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Roberto Santoro
24% attività
0% attualità
0% socialità
SESSA AURUNCA (CE)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Direi che allora può stare tranquilla e non fare più nulla
Roberto Santoro
[#6] dopo  


dal 2010
La ringrazio dottor Santoro,
oggi le fitte al petto sono di nuovo aumentate e stanotte mi sono un pò spaventata, ma a questo punto credo di dover cercare altrove la genesi della mia sintomatologia.
Ad ogni modo, la prossima settimana effettuerò il test ergometrico, per tranquillizzarmi ulteriormente.
La aggiornerò sull'esito.
La ringrazio ancora per i preziosi consulti.
Cordiali saluti
[#7] dopo  


dal 2010
Egr. Dott. Santoro,
ho effettuato il test da sforzo ed è andato benissimo. Credo si tratti di stress puro.
La ringrazio ancora per i consulti.
Cordiali saluti.