Utente 248XXX
Buonasera a tutto lo staff, so che questo servizio non può sostituire la visita reale presso un medico ma in attesa di un consulto specialistico, mi sarebbe di grande aiuto un Vostro parere. Sono un ragazzo di 21 anni alto 180cm per 104kg, i sindomi del "problema" che sto per illustrarVi durano all'incirca da quando avevo 16 anni (preciso che già allora mi rivolsi al mio medico curante, ma con scarsi risultati). Praticamente il mio pene in stato flaccido è tutto dentro il corpo, fuori rimangono 3 o 4 cm di pelle e in erezione raggiungo i 14 cm.Non sono le misure il problema, anche se il fatto che il pene quando non è eretto "sparisca" nel mio corpo mi inquieta un po'. Difficilmente ho erezioni spontanee se non mi stimolo da solo il pene, (fatta eccezzione per quanto riguarda le erezioni mattutine) e le mie erezioni da sempre sono poco vigorose e durature. Quando raggiungo queste "erezioni" devo spostare e mantenere il glande scoperto manualmente.Non riesco ad avere più di 1 rapporto sessuale al giorno (anche masturbazione) non perchè non mi senta eccitato, anzi, ma perchè dopo l'eiaculazione faccio fatica ad avere un ulteriore erezione. Immediatamente dopo l'eiaculazione e l'orgasmo (periodo refrattario) toccarmi o farmi toccare il pene mi infastidisce per le 4 o 5 ore successive. A mio avviso penso ci sia qualche anomalia, come detto all'inizio del racconto, mi rivolsi al mio medico curante, il quale mi rispose "Non ti mettere di queste fisime". a distanza di quasi 6 anni, la situazione è rimasta abbastanza stabile come ve l'ho descritta, ma ora che ho una vita sessuale più attiva rispetto a quando avevo 16 anni, penso mi possa creare problemi in futuro. Spero di essere stato abbastanza chiaro nella spiegazione del mio "problema" e spero in una vostra risposta. Appena mi sarà possibile economicamente mi rivolgerò ad uno specialista. A menochè la visita andrologica non sia possibile svolgerla anche tramite mutua, potete delucidarmi anche su qusto aspetto? Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione e per il servizio che svolgete per noi utenti. Cordiali saluti Lorenzo da Bologna

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,devo ridimensionare,su tutta la linea,le Sue preoccupazioni,in attesa di una visita andrologiche che puo' eseguire aderendo al semestre di prevenzione andrologica che permette visite gratuite (www.prevenzioneandrologica.it).Il sovrappeso puo' "nascondere" il pene nell'adipe pubico,favorito dal fisiologico retrattilismo penieno.Le dimensioni in erezioni sono nella media della razza caucasica,la nostra.La ripetizione del coito e/o della masturbazione,nella stessa seduta,non e' prevista,cosi' come la masturbazione ripetuta.Quanto al periodo refrattario ed alla sensibilita' locale,il dato e' estremamente soggettivo e non esiste una risposta standard al quesito posto.Infine,le erezioni spontanee non hanno alcun valore clinico e,in alcun modo,nel Suo caso,possono rappresentare un motivo di allarme,diagnostico e/o prognostico.In attesa di notizie sulla diagnosi andrologica,La saluto cordialmente.