Utente 248XXX
Salve, avrei necessità di un Vostro parere circa il mio problema. soffro oramai qualche anno di dolori localizzati nella zona inguinale, dove sono stato operato credo nel 1996 di ernia inguinale dx. In seguito all'operazione ed in seguito ai giorni di degenza non ho mai avuto problemi e dopo sono stato un assiduo frequentatore della palestra. E' da qualche anno però, con un progressivo aumento sia negli episodi che nell'intensità, di dolore nella zona inguinale dove sono stato operato. Ho effettuato diverse visite ed effettuato diversi esami, tra cui: Risonanza, ecografia, radiografia, visita fisiatrica, visita chirurgica, visita Urologica. Sia per quanto riguarda gli esami che per le visite risulta tutto nella norma. L'ipotesi + accreditata è appunto problematiche legate all'aderenza. Quando sono presenti i dolori con varia intesità, dal lieve fastidio a dolori intensi e costanti, l'unica cosa che mi da sollievo e stare sdraiato.
Questo mi comporta ad avere diversi problemi a lavoro ed in famiglia, oltre a buttarmi giù psicologicamente. I vostri colleghi mi dicono che dovrei convivere con questi episodi, ma non è semplice condurre una vita dove, per lavoro sono costantemente fuori dai clienti.
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione concessami. Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Purtroppo il problema delle aderenze esiste, ed e' ahime' sempre troppo sottovalutato da chiunque pensi che l'intervento chirurgico sia equivalente ad un passeggiata all'aria aperta. E' evidente che quando lei e' stato operato il Chirurgo ha deciso di farlo perche' le conseguenze del non operare sarebbero state presumibilmente peggiori di quelle che ha ora, quindi ritengo che anche con il senno di poi sia stato giusto intervenire, anche ben sapendo che alcuni pazienti, a volte senza una ragione specifica, soffrono molto piu' di altri per causa delle aderenze. Le quali, resta inteso, si formano sempre dopo qualsiasi atto chirurgico; anzi, nell'ernia sono proprio i tessuti cicatriziali (e non la rete come molti pensano) a chiudere la porta erniaria. In genere i fastidi sono minimi, ma in certi casi sfortunati possono essere fastidi molto importanti. In casi estremi e' addirittura necessario operare di nuovo, proprio allo scopo di eliminare una parte delle aderenze, magari quelle che danno appunto piu' fastidio. Ben sapendo che l'intervento di adesiolisi causera' a sua volta il formarsi di nuove aderenze: la speranza e' sempre che le prossime non diano problemi...
Cordiali saluti