Utente 228XXX
Buona sera mi chiamo giulia e ho 18 anni. premetto che ho fatto esami come tac
visita oculistica,visita neurologica,esami del sangue e a breve faro una risonanza.
Quest'estate ho bevuto una tisana fatta con fiori e la tipica palla spinosa con all'interno i semi..di Datura inoxia,solo dopo ho saputo si trattasse di una pianta velenosa...
ricordo che deliravo nel sonno,la notte mi sono alzata per raggiungere il bagno sentivo le gambe pesantissime e comunque danno fatto .
il giorno dopo non ero piu la stessa,non percepivo piu' la realtà come sempre..ricordo che ero sotto il sole ad un certo punto mi guardai le mani e le vidi diventare rosse...evidentemente i miei occhi hanno subito qualche danno...anche se facendo la visita è risultata vista perfetta e fondo oculare e ok il mio oculista ha detto che magari il nervo ottico è stato danneggiato.E' passato un anno e il disturbo che mi ha portato appunto a fare tutti questi esami e ancora presente.Mi spiego non riesco piu' a vedere linee righe ecc(prevalentemente di colore scuro) dritte..ringhiere magliette a righe bordi di quadri ombre lineari ecc traballano al passaggio dell'occhio..tutto questo si è presentato dopo l'estate con debolezza,sensazione di derealizzazione che con il tempo si è attenuata...mi rivolgo a voi perche il mio medico non riesce a darmi una risposta mi fa fare solo esami magari dovrei cambiarlo..spero che voi in base alle vostre conoscenze ed esperienze potreste aiutarmi per lo meno dirmi se questo effetto ottico che da un anno non mi abbandona puo' essere causato dalla datura o che magari siano somatizzazioni di ansia e stress che ho accumulato appunto durante l'estate,sia che si tratti di ansia o datura c'e la possibilità che possa "guarire"da questi disturbi visivi...
Grazie per l'attenzione cordiali saluti Giulia Salentino

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
se ha già effettuato con esito negativo esame neurologico, Tac, esami del sangue, esame della vista, direi che può stare tranquilla.
"il mio oculista ha detto che magari il nervo ottico è stato danneggiato": non capisco questa frase: se il fondo dell'occhio era normale e la vista perfetta, il nervo ottico non ha subito danni.
L'intossicazione da solanacee come la datura (l'ha scampata bella!) provoca allucinazioni e dilatazione delle pupille, ma non danni permanenti alla vista. Può dare invece morte per paralisi della muscolatura respiratoria, ma questa è un'altra storia.
Farsi tisane con fiori ed erbe di cui non si conoscono le proprietà è pericoloso, tanto più che spesso la quantità di sostanza attiva è variabile da una pianta all'altra. O si ricorre ad un erborista (che sicuramente non inserisce dello stramonio o altre sostanze tossiche) o è meglio lasciar perdere.
Le consiglierei una visita da uno specialista in psichiatria per valutare invece le somatizzazioni e l'ansia di cui soffre.
Cordiali saluti