Utente 583XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 18 anni.
Un po' di tempo fa mi sono stati diagnosticati una fimosi e frenulo breve. Nonostante le mie paure sul momento, il chirurgo mi disse che sarebbe stato un intervento di routine eseguito in anestesia spinale.
Dopo i primi venti giorni di terrore, ho trovato il coraggio per chiamare il dottore e fissare la data dell'intervento.
Verrò operato martedì mattina e non Vi nascondo che ho una paura matta... non so di cosa.
Forse di tutto.
Prima di essere operato avrei un paio di domande da sottoporre alla Vostra cortese attenzione:
a) Devo depilare il pube? (Non vorrei ritrovarmi con un'infermiera grassa e con una lametta in mano);
b) Avvertirò dolore una volta finito l'effetto dell'anestesia?
c) Quando potrò tornare a camminare tranquillamente?
d) Potrò avere ripercussioni psicologiche dopo questo intervento?
e) Dato che l'intervento è martedì, potrò tornare ad avere rapporti sessuali per le vacanze di Pasqua?

Spero di aver espresso in modo chiaro il mio problema e le mie richieste.

Ringrazio anticipatamente Coloro che vorranno aiutarmi.

Distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Mi sembra che tutte le sue paure per l'intervento di fimosi sia infondate ed eccessive si tranquillizzi e se ha dubbi ne parli con il medico che effettuerà l'intervento.
[#2] dopo  
Utente 583XXX

Iscritto dal 2008
Non è che mi sia stato tanto d'aiuto, dottore.
Io volevo delle risposte che non voglio chiedere al medico che effettuerà l'intervento perché ho... vergogna.

Prego qualcuno di darmi risposte più esaurienti.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
premesso che il collega Vicini ha ragione, io le posso rispondere in modo tranquillo solo alla terza e all'ultima domanda e cioè che subito dopo l'intervento potrà tornare a camminare e per le festività di Pasqua, se tutto procede come deve, potrà ritornare ad una normale attività sessuale. Le altre questioni però le deve chiarire personalmente con il suo andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#4] dopo  
Utente 583XXX

Iscritto dal 2008
Caro dottor Beretta,
innanzitutto, grazie per le informazioni.
Volevo solo puntualizzare che, il dottor Vicini, mi è parso poco professionale e non mi ha fornito risposte esaurienti.
A questo punto, avrei preferito sentire mia madre che diceva: "Non ti preoccupare, non è niente!"

Ancora grazie.