Utente 255XXX
Salve,
da circa 3 o 4 giorni ho un lieve dolore (più un fastidio che un dolore) al testicolo sinistro. Il dolore è più frequente dopo che sono stato seduto per un po' di tempo mentre la mattina appena sveglio è presente solo se tasto il testicolo in questione e lo "muovo" in determinte posizioni. In ogni caso in determinate posizioni (ad esempio stando in piedi con le gambe leggermente divaricate non mi sembra di sentire alcun dolore). Per essere precisi il "dolore" parte del testicolo ma sale fino all'iguine.

Non ho alcun dolore durante la minzione ne alcuna perdita.

Circa 45 giorni fa ho avuto un rapporto orale non protetto... per il quale ho richiesto gli esami anche in assenza di particolari sintomatologie (come ho detto il dolore al testicolo è comparso 3 o 4 giorni fa... dopo la richiesta degli esami)... mi sono stati prescritti, tra i vari esami, quelli per le urine per la clamidia.
Adesso sono entrato in totale paranoia e mi viene il dubbio di poter avere la clamidia... ma essendo il dolore nei testicoli che un semplice esame delle urine possa non rilevarla e se dovessi fare anche un esame dello sperma.

Sono un po' preoccupato... il fastidio ormi persiste da qualche giorno e non ho idea di coa possa essere!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non vada in paranoia.

E' bene ora risentire il suo andrologo e con lui decidere se e' ragionevole, vista la sua modesta sintomatologia, fare anche una completa valutazione colturale sul liquido seminale che dovrebbe comprendere anche la ricerca del microrganismo da lei citato.

Faccia il tutto e poi , senza inutili ansie, ci riaggiorni.

Un cordiale saluto.