Utente 256XXX
Salve, ho 21 anni e qualche precedente coi calcoli renali che presumevo risolto dopo cura dei sintomi e cura antibiotica.

Da circa 10 giorni invece, apparentemente dopo essermi disidratato andando al mare e non bevendo opportunamente, ho coliche di lieve entità a giorni alterni, unite a meteorismo, nausea perpetua, spossatezza e irritabilità.

Non avendo ancora avuto un episodio acuto non mi sono rivolto al pronto soccorso, in ogni caso il quadro in generale, dopo 10 giorni di dieta "attenta" e tanti litri d'acqua al giorno, non sembra voler migliorare.
Cosa fare a questo punto? Sono uno studente fuori sede e per me avere accesso ad un parere specialistico senza ricorrere al pronto soccorso non è così immediato.

Grazie in anticipo,
Giancarlo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro signore, se è vero che la medicina è una scienza che deve trattare i problemi quando compaiono, è anche vero che conoscendo la propria situazione di salute si può evitare l'insorgenza di fenomenologie sintomatologiche acute, magari facendo dei controlli mirati a titolo di prevenzione. In questo modo si eviterebbero sorprese poco felici e perchè no anche si eviterebbe di congestionare i pronti soccorsi ospedalieri.
Sapendo di essere affetto da calcolosi urinaria è buona regola seguire alcuni accorgimenti quali: evitare la disidratazione, bere abbondantemente e fare una ecografia dell'apparato urinario.
Accedere ad una visita specialistica urologica non è difficile in quanto gli ambulatori ed i reparti di Urologia sono diffusi su tutto il territorio nazionale e quindi le basta prenotare.