Utente 182XXX
Gent.Le dott.,
nell'ottobre 2010 sono stata sottoposta a talcaggio del polmone dx, in seguito ad un pneumotorace persistente.Mi fù sconsigliato di fare sport estremi, di evitare grandi sforzi e di salire in montagna sopra i 2000 mt, nulla mi fù accennato sulla questione aereo.Pochi mesi fà ho preso l'aereo per un viaggio di 1 ora e mezza e all'andata sono stata malissimo, forte dolore al polmone dx con una sensazione come di compressione del torace, tutto questo però solo in alta quota e con il volo di ritorno solo alcuni fastidi.Mi chiedo se c'è qualche pericolo per il polmone operato ed avendo lo stesso problema di bolle al polmone sx, non operato, posso continuare a prendere l'aereo?Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
16% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente le cabine dei grossi aerei di linea sono depressurizzate e pertanto sicure ad alta quota. Quindi nessun rischio in tal senso per i polmoni. Le bolle di enfisema ad alta tensione posso andare in contro a rottura anche per uno starnuto trattenuto o il sollevamento di pesi eccessivi o uno sforzo addominale intenso e protratto nel tempo (come quando si allenano i muscoli addominali o si soffre di stitichezza). Ovviamente queste situazioni posso verificarsi nella vita di tutti i giorni così come in aereo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Gent.Le dott.,
La ringrazio per la celere risposta, temevo di non poter più viaggiare in aereo, questo mi tranquillizza.
Cordiali saluti