Utente 257XXX
Salve sono un ragazzo di 36 anni sposato da pochissimo, espongo il mio problema: da piu' di due anni soffro di disfunzione erettile. Mi spiego fino ai 31 anni circa nessun problema, non avevo partner fissa ma quando mi capitava di avere rapporti duravo abbastanza e soprattutto nessun problema di erezione. Poi dopo poco che ho conosciuto la mia attuale moglie son cominciati i problemi. Prima ho iniziato ad aver difficolta' a farlo in auto, e cercavo di giustificarmi con la posizione scomoda, poi ho cominciato ad avere difficolta' anche a letto! Riuscivo ad avere rapporti una volta ogni due-tre che ci provavo. Ma quando andavamo in vacanza e quindi non avevo l'ansia che ci scoprissero nessun problema. Infine ho iniziato ad avere problemi sempre! Per non parlare del fatto che quelle rare volte che riesco a penetrarla vengo subitissimo. Sono disperato! Amo mia moglie alla follia ma sento che la perdero' se non sono in grado di farle avere neanche un orgasmo. Cosa mi succede? Non meno di 7-8 anni fa l'erezione non svaniva mai, ne facevo almeno due a incontro. Ora e' un miracolo se ne faccio una al mese! Eppure appena la sfioro mi diventa duro, poi metto il preservativo e, panico!, come se si staccasse la spina, mi sembra di non averlo piu'! Proprio non lo sento! L'eccitazione c'e' io la cerco sempre ma poi "lui" svanisce. Temo per il mio matrimonio, che mi succede? Sono alto 181 cm peso 85 kg, faccio palestra, non fumo, bevo moderatamente, una birra in piu' solo una volta a settimana. Cosa posso fare? E' problema psicologico o fisico? Help me please

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,va da se che,alla Sua età,uomo adulto e non ragazzo...,la necessità di porre una diagnosi andrologica sia ineludibile,al fine da chiarire i dubbi che,ormai,La pervadono penalizzando il coito vaginale.L'ansia da prestazione,l'angoscia del fallimento,la eiaculazione precoce magari secondaria al timore di perdere l'erezione,iil ricorso al profilattico,da sempre ostile al benessere sessuale e,credo,il desiderio di maternità della moglie,se non vengono affrontati con estrema decisione e chiarezza,rischiano di
disintegrare l'intesa tra i partners della coppia-Consulti un andrologo esperto.Ha mai eseguito uno spermiogramma?Corfialità.
[#2] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
come afferma il Collega Izzo, a questà età è bene fare una visita andrologica anche in assenza di problemi manifesti. Nel Suo caso, a maggior ragione, è bene escludere con certezza la presenza di patologie organiche.

Lei ha detto che in vacanza le cose vanno bene, e comunque mi sembra di capire che la perdita di erezione non sia assoluta, ma che ogni tanto riusciate ad avere rapporti completi, seppur non soddisfacenti.

La componente psicologica in questo caso mi sembra più che evidente, e pertanto andrebbe trattata attraverso apposita psicoterapia prima che le conseguenze siano troppo importanti, soprattutto sull'equilibrio della coppia.

Per fare un esempio: in psicoterapia, dove è assolutamente indicata anche la presenza di Sua moglie (il problema sessuale è della coppia non dell'individuo) potreste discutere delle vostre reciproche reazioni emotive quando il rapporto non è soddisfacente, oppure potreste parlare del profilattico, che comunque non aiuta.

Insomma, stia tranquillo perchè come vede strade da seguire ci sono, e sono efficaci. L'importante è seguirle, evitando il fai da te. E soprattutto evitando di affrontare questi percorsi da solo.
[#3] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Caro dottore ci sono alcune correzioni da fare, difatti io farei volentieri a meno del preservativo! Ma è mia moglie, la quale per adesso non vorrebbe rimanere incinta, siamo sposati da un mese, che mi chiede di metterlo. Semmai sarei io a non avere problemi ad avere un bambino, ma aspettare un pò non mi crea problemi. Anche se non amo il profilattico, però devo dire di averlo usato il 95% delle volte in passato senza problemi. Adesso invece se provo a pentrarla senza magari ho più possibilità di riuscirci, ma lei ha paura di rimanere incinta. La mia è stata una lenta discesa all'"inferno". Sono partito da persona normale e ora tra e.p. e disfunzione erettile non mi ci raccapezzo più. Volevo dire che l'erezione la raggiungo anche solo abbracciandola, il problema è mantenerla!.
Per quanto riguarda gli esami li ho fatti un mese fa, dopo un consulto con un andrologo, a cui però ho parlato del problema di e.p. e solo accennato al problema di disfunzione erettile. Avendo egli trovato la mia prostata leggermente infiammata e il frenulo un pò corto, ha detto che magari anche questi problemi influivano sull'e.p. e mi ha dato una cura per la prostata, ipotzzando un operazione per tagliare il frenulo.
Ho fatto spermiocultura e spermiogramma in vista del matrimonio.
Ecco i risultati, consideri che non ho ancora avuto la possibilità di tornare dall'andrologo:

SPERMIOCULTURA ( Metodo: colturale) : Esame colturale negativo per Candida spp. e flora batterica aerobia patogena.

Caratteri fisici
Aspetto Opalescente
Quantità 5,0 ml
Ph 7,5
Fluidificazione Normale
Viscosità Normale
Coaguli Assenti

Esame chimico del plasma seminale
Fruttosio (funzione vescicolare) 360 mg./dl 200-700

Esamw microscopico a fresco
Spermatozoi Presenti
Leucociti Diversi
Mucopus Assente
Eritrociti Assenti
Agglutinati Assenti

Conteggio
Concentrazione spermatozoi 68 mil/ml > 20 mil./ml
Numero totale spermatozoi 340 milioni

Studio della mobilità (a 1 h dall'emissione)
Percentuale spermatozoi mobili 60% >50%
Concentrazione mobili 40,8 mil/ml > 12 mil./ml
Numero totale mobili 204,0 milioni

Studio della vitalità (Test dell'eosina)
Spermatozoi incolori (a 1h dall'emissione) 82%

Approfondimento mobilità spermatozoi
Spermatozoi mobili 60%
Spermatozoi immobili 40%

Distribuzione forme mobili
Spermatozoi molto rapidamente mobili 20%
Spermatozoi rapidamente mobili 21%
Spermatozoi progressivi ma lenti 14%
Spermatozoi lenti 5%
Spermatozoi immobili 40%

Grado di mobilità NORMOCINESIA

Studio morfologia
Forme normali 34%
Forme anomale 60%
Cellule immature 6%

Riepilogo valori principali
Concentrazione spermatozoi 68 mil/ml
Sperm. mobili 60%
Forme normali 34%

Conclusioni
Il campione presenta Note disformiche
[#4] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Nessuna risposta?