Utente 261XXX
Buon giorno dottore,
Le scrivo in quanto è da circa 3 anni che soffro di un dolore al testicolo Dx. Ultimamente questo è aumentato e si presenta specialmente quando corro e faccio attività sportiva. Tempo fa ricordo di aver sollevato la mia ragazza con la gamba e di aver sentito una fitta forte all' inguine. Sovente ho anche dolore al "nervo del pene" sempre dalla parte Dx, specialmente quando è in erezione. Sono andato da un urologo a Biella, che mi ha diagnosticato un' infezione cronica all'epididimo, escludendo testicolo mobile. Mi ha prescritto tampone uretrale con massaggio alla prostata e spermiocoltura. Risultato: è presente il batterio Escherichia coli, mentre tutto il resto(clamidia, gonorrea) è risultato negativo.
Il medico mi ha dato una cura di 10 gg con Ciproxin 1000, ma ho paura che questo non basti. Sono all' ottavo giorno e non ho ancora risultati. Volevo chiedere se, secondo Lei, la diagnosi potrebbe essere giusta o se in realtà il problema potrebbe essere altro.
RingraziandoLa tanto per la cortesia ed il disturbo, Le porgo distinti saluti.

Leonardo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gentile utente avendo lei una diagnosi cecrta cioè una prostato epididimi batterica, va seguita la terapia come il collega le ha prescritto ovviamente se ha distanza di tempo dal termine della stessa non ci dovessero essere risultati viene naturale che va conattatto il collega