Utente 264XXX
Gentili Dottori, Vi espongo il nostro problema. Mio marito ha 30 anni e presenta un varicocele di II grado al testicolo sx. Ha eseguito uno sperminogramma di cui Vi riporto l'esito:
Volume: 4.0 ml
Viscosità: aumentata
Liquefazione: incompleta
Ph: 7.5
n.spermatozoi: 20.7 milioni/ml - 82,2 milioni eiaculato
Spermatozoi mobili: 30,6%
Spermatozoi immobili 69,4%
con motilità rapida e progressiva (A) 8.6% vn>25%(sec WHO)
con motilità lenta e progressiva (B) 11.8% vn >25% (sec WHO
con motilità non progressiva: (C) 10.2%
immobili (D) 69.4%
forme normali 60% vn >70%
forme amorfe 23%
risultato: NORMOSPERMIA - ASTENOZOOSPERMIA - DISFORMISMO.
Il mio dubbio, comune a molte coppie che desiderano un figlio, è il seguente:
Vi è la possibilità di concepire un figlio naturalmente? E' il caso che mio marito si operi per intervenire sul varicocele?
Inoltre mio marito ha, purtroppo, il dannoso vizio di fumare. Fuma circa 30/35 sigarette al giorno. Ciò avrebbe potuto influire negativamente sul suo liquido seminale? Stiamo provando a concepire da circa 5 mesi.
Restiamo in attesa di una Vostra gentile risposta che possa aiutarci a capire come muoverci.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

dall'esame che ci ha fornito non possiamo che suggerirle di ripeterlo in un centro dedicato a problematiche riproduttive infatti il suo esame non è attendibile poichè non segue i criteri WHO (ORganismo Mondiale della Sanità) e quindi non essendo confrontabile va ripetuto. Tuttavia colgo l'occasione per suggerirlke anche un controllo specialistico che serve per valutare se esistono patologie in grado di ridurre la fertilità di suo marito.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dott. Maretti, ho appena controllato. L'esame in questione è stato eseguito secondo i criteri WHO. Lei pensa sia il caso ricorrere all'intervento per correggere il varicocele? La ringrazio per la Sua disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
anche se così è scritto per la motilità così non sembra per le forme normali e comunque un nuovo esame servirà anche come confronto. Per valutare se il varicocele possa incidere sulla fertilità di un uomo serve una valutazione sia attraverso un buon esame seminale che attraverso un esame ormonale, il tutto orchestrato dallo specialista.

Un cordiale saluto
[#4] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio e Le auguro buona serata
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e se servisse siamo a disposizione.

[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara signora,

al di là del fatto che il liquido seminale di suo marito sia stato effettuato osservando o meno le regole ONMS, direi che si tratta di un liquido seminale con ridotte capacità fecondanti
l'esame dovrebbe essere ripetuto per valutare se le alterazioni della motilità siano confermate o smentiteassociandolo ad una spermiocoltura con ABG
Il varicocele potrebbe essere una patologia capace di alterare i parametri seminali ma una valutazione diretta da parte di un andrologo diventa fondamentale
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara signora,

al di là del fatto che il liquido seminale di suo marito sia stato effettuato osservando o meno le regole ONMS, direi che si tratta di un liquido seminale con ridotte capacità fecondanti
l'esame dovrebbe essere ripetuto per valutare se le alterazioni della motilità siano confermate o smentiteassociandolo ad una spermiocoltura con ABG
Il varicocele potrebbe essere una patologia capace di alterare i parametri seminali ma una valutazione diretta da parte di un andrologo diventa fondamentale
cari saluti
[#8] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta. E' piuttosto sconfortante. Spero davvero che si riesca in qualche modo a risolvere il problema.

Le auguro buona serata
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Al di la' del fatto che le diagnosi si fanno sia attraverso l'obbiettivita' che attraverso l'attendibilita' degli esami, comprendo il suo sconforto e per aiutarla ad uscirne faccia ripetere l'esame in un centro dedicato a problematiche riproduttive.

Ancora cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Cara Utente,la WHO considera una coppia inferite,cioè che non riesce a fare un figlio,quando è trascorso,perlomeno,un anno dall'inizio dei rapporti liberi.Non è il vostrp caso ma,come ribadito dal Dr. Maretti,una visita andrologica è ineludibile.Cordialità.
[#11] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Gentili dottori, io e mio marito siamo stati dal medico. Ci ha consigliato di effettuare una cura a base di carnitina per tre mesi e ripetere l'esame del liquido per verificare se ci sono stati miglioramenti sulla motilità degli spermatozoi o meno. Nel caso in cui la situazione dovesse rimanere la stessa allora ci ha consigliato di procedere con l'intervento per correggere il varicocele. Mio marito è pessimista e pensa che nonostante la cura non ci saranno "novità".Voi, alla luce della Vostra esperienza, ritene possibile una gravidanza o forse sarebbe il caso di procedere subito con l'intervento? Vi ringrazio per la disponibilità.
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

le terapie mediche o chirurgiche si devono basare su una diagnosi che avviene attraverso esami clinici, ma nel suo caso manca ancora un esame seminale attendibile.

Ancora cordialità
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

oltre alle complesse ed un pò contrastanti indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, fatta una valutazione attendibile del liquido seminale del suo compagno, se ritorniamo poi al varicocele e desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.