Utente 264XXX
Buongiorno professore,
sono uno studente di infermieristica e le scrivo per chiederle un consulto. Mio fratello di 18 anni ha avuto un pneumotorace spontaneo sx a marzo c.a. ed è stato sottoposto a bullectomia, dalla tac risultava la presenza di altre bolle nell'apice polmonare dx, 5 giorni fa ha avuto un secondo pnx ma a dx, eravamo in vacanza e siamo andati in un altro ospedale; qui ci consigliano di fare il talcaggio; ho letto evidenze scientifiche che sconsigliano il talcaggio(in quanto le adesioni non sono uniformi e potrebbero dare complicanze per altri interventi) e consigliano la bullectomia e la scarificazione. cosa ci consiglia? questo mercoledi vogliono operarlo.Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
8% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Il talco riduce la percentuale delle recidive rispetto alla pleurectomia e all'abrasione. Il talco è una sostanza chimica che rimane attiva nei tessuto per un tempo X con effetti non accertati. La semplice abrasione del resto è legata ad un alta percentuale di recidive. Io consiglio la pleurectomia totale in VATS one hole efficace e sicura. Nel particolare ho recentemente sviluppato una tecnica che permette la pleurectomia atraumatica:water pleurectomy.
Saluti