Utente 217XXX
Buongiorno,
premetto che soffro dalla giovane di età di extrasistole e sono un soggetto parecchio ansioso. A 18 anni il cardiologo mi prescrisse un Holter 24H per approfondire ( che presentò 3300 extrasistole sopraventricolari) e lo specialista in seguito anche ad ecografia mi rassicurò sul fatto che il cuore fosse sano.
Detto questo presento una fortissima sensibilità alla caffeina : mi basta una sola tazzina di espresso per avvertire nelle ore successive un battito accelerato (sui 90/100 bpm), nervosismo e sudorazione accentuata. Nonostante ciò prima di fare sport intenso (mountain bike) sono solito bermi un caffè perchè in quel caso sento che mi fa essere piu' reattivo e attento e ho come la sensazione di stancarmi meno (forse effetto placebo) ma effettivamente in quei casi riesco a completare il giro in un tempo inferiore con prestazione migliore.
Secondo voi, vista la mia sensibilità alla caffeina, farei meglio ad evitare o posso stare tranquillo che questa abitudine non nuocera' al mio cuore ?

Grazie,cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenda pure tranquillamente il suo caffè: la quantità di caffeina contenuta in una singola tazzina non può provocare alcuna conseguenza rilevante sulla normale attività cardiaca.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011

Grazie mille !