Utente 266XXX
Gent.Dott., dalla diagnosi di aneurisma aorta ascendente in bicuspidia aortica, da fine agosto sto assumento un betabloccante (Sequacor), e la mia pressione - già medio bassa - sembra che giorno per giorno scenda sempre di più.
Mi spiego meglio: da max 110 - min 76 (prima di iniziare il trattamento e in periodo estivo) a 100-68 poi ed attualmente è intorno a 90-65 (ieri era addirittuta 88-63!). E da nessun effetto collaterale ora mi ritrovo stanca e senza forze.
Il dosaggio della pastiglia prescrittami è quello minimo (1,25mg).
I battiti cardiaci sono passati da 72-75 prima di iniziare la cura a circa 57-60 al minuto attuali.
Vi chiedo: non sarebbe il caso di cambiare tipo di betabloccante in modo da non far abbassare così tanto la pressione e incidere solo sulla frequenza cardiaca?
Posso farmi prescrivere qualcos'altro dal mio medico di base o è tutto normale e devo soprassedere a questa spossatezza?
Grazie. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
come lei stessa ha intuito, sarebbe necessario avvertire il collega che l'ha in cura degli effetti collaterali della terapia con sequacor per un eventuale cambio terapeutico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Grazie infinite dott Martino! Seguirò il suo consiglio.
Cordiali saluti.