Utente 222XXX
Egregi,
scrivo per quanto riguarda dei chiarimenti come da titolo, pur rendendomi conto che di richieste simili ce ne saranno centinaia. Purtroppo la mia giovane eta', la paura, la confusione e l'incertezza, mi portano a chiedere nello specifico sul mio caso.

Ieri, dopo ''un anno'',finalmente ho avuto un colloquio con un Ortopedico degno del titolo che ha ( non è un offesa agli altri, ma purtroppo ho avuto una terribile esperienza con un altro specialista, che mi ha veramente delusa ed ha lasciato che passassi mesi in balia di antidolorifici a base di oppiacei, contando che non avessi nulla), e siamo giunti alla conclusione secondo referti che necessito di un intervento anche abbastanza urgente per un interruzione delle fibre dell'estensore breve del pollice all'altezza dell'epifisi stiloide radiale.
Lui mi ha spiegato per bene le varie tecniche ed opzioni che posso scegliere per l'anestesia, ovvero la plessica ( non vorrei sbagliare, mi ha detto che si tratta di una anestesia del cavo ascellare che addormenta l'intero braccio) oppure l'anestesia generale.
Lui si è comunque sentito di consigliarmi la generale, in quanto la plessica spesso è più fastidiosa ed io sono un tipo che quando si parla di aghi...
Mi ha dato il foglio appunto per il day hospital anestesiologico, e qui sorgono i miei dubbi. MI ha detto che dovranno farmi delle semplici analisi del sangue, e un elettrocardiogramma. E' così? Altrimenti, che devo aspettarmi?
E poi vorrei dei chiarimenti sull'anestesia generale. Ovvero, come avviene? E' dolorosa? Ripeto, io quando sento parlare di aghi impazzisco, la mia soglia di sopportazione cala sotto zero, perciò vorrei la verita' senza mezzi termini. Poi ho letto che in alcuni casi con l'A.G. si viene intubati. Ma è sempre così? oppure in interventi tipo il mio, si può risparmiare questa tecnica?

Per ora è tutto, mi rendo conto che probabilmente quando farò questo ''day hospital'' spuntera' un Angelo a spiegarmi tutti i funzionamenti, ma io preferisco sempre sentire più persone, e di questo sito mi fido ciecamente perchè ho ricevuto dei consulti davvero ottimi.

Grazie in anticipo per l'attenzione e per le risposte.

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, la richiesta che le ha fatto l'Ortopedico, più che Day Hospital Anestesiologico, la definirei Day Hospital preoperatorio. Si eseguono gli esami del sangue ed un ECG solitamente con Visita Cardiologica. Talvolta si esegue anche un Rx Torace, ma non sempre, dipende dal Paziente e dall'Intervento. Se tutto è Ok si passa allo step successivo ossia la visita anestesiologica. Qui le sarà spiegato tutto per bene sui pro ed i contro in quanto Lei dovrà firmare il consenso informato all'anestesia. Se dal preoperatorio emerge invece qualche parametro da definire, si possono dover eseguire altri esami per avere l'OK all'intervento. L'anestesia generale non è dolorosa, ma prevede innanzi tutto l'inserimento di un ago in vena. Quanto all'intubazione, in genere si fa, si, ma la scelta, che dipende anche dall'intervento, spetta all'anestesista, in quanto talvolta si usano oggi anche presidi diversi che si fermano sulle corde vocali e non le attraversano come il tubo O-T.
Spero di essere stata esauriente e la saluto.