Utente 270XXX
Ho 30 anni e ricordo già dall'adolescenza di non aver avuto mai copiose eiaculazioni, anzi piuttosto minime. Nel 2005 ho fatto uno spermiogramma, quindi a 24 anni, ed è risultato che fossi fertilissimo sia per quantità, mobilità ecc. ecc. Addirittura il valore che segnala la velocità degli spermatozoi nei valori di riferimento era massimo 70 e il mio arrivava a 95. L'urologo infatti mi raccomandò di prendere sempre precauzioni nei rapporti sessuali. Ora, non so se è un fatto psicologico, mi sembra di avere eiaculazioni ancora più ridotte rispetto al passato e dato che tra meno di un anno mi sposo, vorrei mettermi al sicuro. Siccome in questi ultimi giorni mi sto fissando, ho parlato col mio medico curante a cui ho mostrato lo spermiogramma del 2005. Mi ha confermato che era tutto al top e mi ha detto che è inutile ripetere l'esame in quanto, anche se ci fosse qualche cambiamento (fisiologico negli anni), sarebbero cambiamenti molto lievi data ancora la mia giovane età da non compromettere nulla sulla mia fertilità. Dato che sono molto preoccupato, che mi consigliate? E per il fatto dello scarso volume, posso fare qualcosa per aumentarlo? E il volume incide per una futura gravidanza della mia futura moglie?. Ringrazio anticipatamente quanti mi vogliano dare chiarimenti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,nel complimentarmi per la capacita' del medico di famiglia di interpretare cosi' dettagliatamente il futuro,Le ricordo che uno spermiogrammmz andrebbe eseguito annualmente,preceduto da una visita andrologica e,successuvamente,confrontato con la diagnosi ginecologica...in fondo,i figli si cercano e si fanno in due...Una diagnosi andrologica puo',tralaltro,spiegare anche la riduzione del volume del liquido seminale da Lei riferita.Evii le banalizzazioni e,con fiducia,consulti un esperto andrologo.Cordialita'