Utente 216XXX
Salve a tutti.
Oggi è il secondo giorno di post-operatorio dopo l'intervento di circoncisione che mi è stato fatto.
Premetto che l'intervento è stato fatto per correggere una fimosi (non serrata) acquisita (fino a circa un paio di anni fa nessun problema, poi infiammazioni, balanopostiti e fimosi per l'appunto).
L'intervento è stato fatto Lunedì mattina; fin ora dolore zero o al massimo bruciore dopo aver urinato o nell attimo della medicazione...non sono preoccupato ma ho delle semplici curiosità, motivo per cui non volevo rivolgermi ancora direttamente allo specialista che mi ha operato.
La mie domande a questo punto sono:

1. leggo di circoncisioni a stile teso, cosa significa di preciso? la cucitura della pelle nel mio pene si trova nello spazio sotto il solco balano prepuziale( appena sotto); tuttavia i punti non sono subito visibili ma devo ritarre un po la pelle per poterli vedere e medicare...che tipo di circoncisione potrebbe essere?

2. capitolo gonfiore: premetto che credo sia normalissimo avere pene gonfio a seguito di un simile intervento, il mio gonfiore è abbastanza grande e diffuso fino a metà dell'asta...tant'è che sembra un "salame" il mio pene...l'unica cosa che mi preoccupa è che (penso causa gonfiore) la cucitura non è esposta ma ricoperta da pelle...ciò non potrebbe ritardare o interferire con la guarigione della ferita?

3. domanda classica: so che mi è stato detto che la guarigione è individuale, etc...ma in genere quanto e cosa devo aspettare per ricominciare a uscire da casa e potermi recare all'università (premetto che essendo pendolare ho diversi km da fare tra treno e a piedi) ?

Grazie in anticipo a tutti e mi scuso per la lunghezza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,Le rispondo solo al III quesito,in quanto per i primi due deve far riferimento al chirurgo operatore.Può,sin da oggi,riprendere a seguire i corsi universitari,preoccupandosi di bendare il pene.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
ok la ringrazio per la risposta e le chiedo un'altra cosa alla quale penso possa rispondermi. Mi è stato detto di cambiare la medicazione una/due volte al giorno e non di più per favorire la cicatrizzazione. Ok, ma quando io vado in bagno ad urinare (frequentemente: minimo 5 volte al giorno) la garza tende a bagnarsi...non rischio che se non la cambio favorisco infezioni?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...con un pò di attenzione,la garza non si bagna.Cordialità.