Utente 624XXX
Cari dottori, a seguito di una incurvatura del pene, lo specialista mi ha prescitto una ecografia peniene.

Il mio dubbio vertu sulla modalità di eseguzione di questo esame.
Va tatta a pene flacido, o eretto?
Quindi se in erezione, viene igniettato qualche sostanza nel pene?
Può essere doloroso e/o dare postumi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,certamente l'ecografia peniena nel Suo caso necessita di una iniezione farmacologica intrapeniena che,in mani esperte,non presenta alcun problema,né al momento,né dopo.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per aver risposto Dott, Izzo.
Gent.li Dottori ci sono terapie (o altro) di concreto da poter fare per stabilizzare l'incurvatura, o ancor meglio che possa ripristinare la stato precedente?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,non ci ha detto se la diagnosi é un recurvatum o altro...
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore,
non conosco il significato medico di "recurvatum".
in reantà presento una curvatura da sempre, verso il baso e accenante lievente verso sinistra, che in quest'ultimo periodo inveci si è "spostata" verso destra però. Riesco comunque a penetrare.
Non dispongo ancora di diagnosi strumentale, come avrò intuito dal mio quesito.
Ed in tal senso Le volevo chiedere: Per ora mi sono rivolto al SSN, ma volendo scegliere un andrlogo privatamente, potrebbe questi eseguire direttamente l'ecografia peniene e l'ecocolor doppler testicolare che pure mi è stato richiesto? Oppure mi devo rivolgere ad centro diagnostico ugualmente?

Grazie per le risposte.
Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori chiedo scusa per questo ulteriore messaggio.
Questa sera fo avuto un rapporto, (casa mai capitata prima) ho raggiunto per 5 volte l'orgasmo. L'ultima volta che ho eiaculato, ho avuto come una contrazione per trattenere il flusso, che mi fa dato una sensazione di pizzichio all'interno del glande. Ora urinando ho visto uscire come un grumetto di sanguie, e una piccolissima goccia di sangue-urina alla fine della pipì.
Potrebbe esserci un sesso col fatto che il pene si stà incurvando?

Spero che cortesemente possita rispondere a tutte e 3 le domande poste nei 3 diversi miei messaggi.
Saluto cordialmente.
[#6] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottori,

oggi ho eseguito sia l'ecocolor doppler, e l'ecografia peniene con organo a riposo, non è emerso nulla di anomalo, non ci sono placche. A questo punto quale potrebbe essera la causa dell'incurvamento? Ed un eventuale terapia?
Per il dottore che ha eseguito gli esami non c'è nulla che si possa fare oltre l'operazione, e che peni oltre una certa misura possono dare questo problrma.
Io so che si prescrivono in casi analighi vitamine E, ma a parere di del citato dottore non servono.

Prima ri ritornare dello specialista mi farebbe piacere avere pure un Vostro riscontro.

in attesa, cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
da tutto quello che ci ha scritto , si può pensare ad un incurvamento (recurvatum) congenito, cioè da sempre . In questi casi ha ragione l'andrologo che ha consultato e cioè che non ci sono terapie farmacologiche in questi casi e, se il quadro clinico lo necessita, l'unica possibilità per correggere l'incurvamento è la soluzione chirurgica.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org

[#8] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
gentilissimo a rispondere Dott.Beretta,

in realta mi sono espresso male, questo parere mi è stato dato dal medico che ha eseguito l'ecografia, non dall'andrologo.
Si, la curvatura c'è da sempre, ma ora si accentuata verso dx, volevo capire se si può fare qualcosa per preservare lo stato attuale, quindi inibire un peggioramento. Per il tecnico dell'eco non esiste nulla. Io ho letto che si danno vitamine. Cercavo ora un parere più ufficiale prima del controllo che devo fare.

Grazie ancora per la Sua disponibilità.
Cordialmente.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Purtroppo a questo punto solo una valutazione clinica diretta permetterà di capire veramente la sua situazione clinica.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#10] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Grazie comunque.

Con sentita stima, La saluto.