Utente 179XXX
Buongiorno, ho 35 anni ed a seguito di 2 visite manuali (2008 e 2011) da parte di un urologo (senza quindi ecografia) mi è stato diagnosticato uno spermatocele, problema che ho ormai da 4 anni. Mi è stato prescritto solamente un antinfiammatorio da usare nei casi di necessità. (Airtal e Arcoxia)
In precedenza,nel 2007 avevo fatto una ecografia da un altro urologo, che mi aveva invece diagnosticato un lieve idrocele (senza però convincermmi molto), anche qui mi aveva prescitto solo antinfiammatori.
Di seguito le MANIFESTAZIONI: piccolo rigonfiamento di natura idrica al tatto su parte alta del testicolo destro (zona epididimo) di circa 1-2 cm, che si manifesta soprattutto quando:
- sono seduto a lungo con gambe strette,
- prima/dopo i rapporti sessuali e nel momento di maggiore afflusso sanguigno nel pene
- in presenza di elevato stimolo urinario
- in tutti gli altri casi in cui la pelle scrotale non è rilassata
- scompare invece (quasi del tutto anche al tatto) quando sono in piedi, quando cammino e in tutti i casi in cui il sacco scrotale è rilassato.

Questi i miei SINTOMI:
- punta di dolore/fastidio cronico NON DURATURO (assenti quando sono in piedi,quando cammino o quando la sacca scrotale è rilassata) a livello del testicolo destro in linea retta fino alla fascia inguinale, dove è piu accentuato e si sente maggiormente se premo con la mano proprio l'inguine, come se i muscoli fossero indolensiti da un precedente grosso sforzo fisico
- prurito nella zona del rigonfiamento testicolare interessata con pelle squamata
- senso di trasudazione interna e senso di calore
- il testicolo dx si presenta piu grande del sx, come da sempre avuto.

Vorrei una risposta alle singole seguenti domande, seguendo l'ordine numerico:
1 - Lo spermatocele puo causare infertilità? E' la cosa che piu mi allarma al momento, visto che l'anno prox dovrò sposarmi e non mi vorrei ritrovare con tale problema.
2 - Può ingrossarsi col passare degli anni?
3 - Puo essere causato da una punta di ernia inguinale, visto che l'urologo mi ha detto che ho il canale inguinale molto fragile?
4 - Puo degenerare in varicocele o malattie piu gravi?
5 - E' necessaria un'operazione per risolvere definitivamente il problema? Si fa in day ospital o in ambulatorio privato?
6 - Dai sintomi e manifestazioni descritte, concorda con la diagnosi di spermatocele? Cosa consiglia?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
premesso che lo spermatocele è una patologia benevola che viene operata solo quando è di discrete dimensioni e che non può arrecarLe infertilità , è bene che ponga tutte le sue domande ad un urologo in grado di eseguire una visita"reale".
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta.
Vorrei che mi levasse però un solo dubbio.
Visto le diverse diagnosi, uno spermatocele può essere facilmente confuso con un idrocele?
L'idrocele può causare infertilità?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
L'idrocele è una infiamamzione cronica della tunica vaginale ( è un ,antello che avvolge il testicolo) con versamento endovaginale che può rendere impossibile la palpazione testicolare ( a causa del cuscinetto liquido che vi sta attorno), mentre lo spermatocele non rende impossibile la palpazione del testicolo e si avverte nettamente separato dal testicolo nstesso .Questo ad una semplice visita anche senza ecografia.
L'idrocele se infiammatorio può causare infertilità per le cause che lo hanno provocato.
Nella speranza di essermi riuscito a spiegare le porgo nuovamente cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
L'idrocele puo ridursi di dimensioni nel corso della giornata, in base alla rilassatezza della parete scrotale (come accade a me) oppure le sue dimensioni non variano? In tal caso già escluderei di averlo con sicurezza, concentrandomi sullo spermatocele.
Vorrei inoltre capire meglio la sua affermazione "L'idrocele se infiammatorio può causare infertilità per le cause che lo hanno provocato."

Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Non capisco il motivo delle sue preoccupazioni: è stato visitato da un urologo che ha posto la diagnosi di spermatocele e dopo averlo visitato.
L'idrocele, che non le è stato diagnosticato, se secondario ad infiammazione del testicolo può indurre infertilità.
[#6] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Ho rifatto oggi una visita urologica ed il medico mi ha confermato la diagnosi di spermatocele. Il medico mi ha consigliato toradol 10mg compresse per il fastidio/dolore che sento, 1 cmp la sera per 2 settimane. Adesso leggo nel foglio informativo che toradol non deve essere preso per piu di 5 gg (anche se si parla di dosi completamente diverse da quanto prescrittomi, si parla di un massimo di 4 cmp al giorno,1 ogni 6 ore ).
Non vorrei indisporre il medico chiamandolo al telefono per chiedere spiegazioni riguardo la sua posologia.
Cosa ne pensa?
Inoltre mi ha sottolineato che un'attività sessuale piu intensa aiuta ad alleviare il problema.
Grazie per la sua pazienza
[#7] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Non so risponderLe è una terapia che non conosco, parli direttamente con Lui