Utente 616XXX
Salve, sono un ragazzo di 18 anni e ho notato una colorazione violacea alla base del glande e un arrosamento generale sulla superficie. Questo dall'età di circa 14 anni. Recentemente ho deciso di farmi visitare dal mio medico generale che mi ha consigliato la visita di un dermatologo, il quale mi ha diagnosticato una Balanopostite prescrivendomi un lavaggio accurato con Triderm Bio Nike doccia-schiuma e l'applicazione nella zona interessata di una crema, Triderm Bio Nike Lenil +. Mi ha inoltre consigliato di indossare biancheria intima bianca. è passato circca un mese e non solo non ho notato miglioramenti (dopo il lavaggio il colore violaceo sembra attenuarsi ma è solo un effetto tenmporaneo), ma negli ultimi giorni ho iniziato ad avvertire prurito, arrossamento e gonfiamento del prepuzio e la pelle del glande si presenta come squamata. Vorrei gentilmente un parere riguardo la cura prescritta del mio dermatologo.. è sufficiente a sconfiggere l'infiammazione, è necessario anche un intervento farmacologico? è opportuno che mi rivolga ad un altro dermatologo o ad un altro specialista (andrologo, venereologo)? Spero di essere stato chiaro e ringrazio anticipatamente per eventuali risposte.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, è utile rideterminarsi con il Dermatologo Venereologo per avere una diagnosi che si accompagni al termine generico di balanopostite, poichè a tale condizione possono sottendere varie cause che vanno indagate, talvolta facendo ricorso anche ad accertamenti.Una volta fatta la diagnosi una terapia specifica ed adatta al suo caso,le verrà prescritta di conseguenza.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

pur nella correttezza dell'impiego della Visita Venereologica che ha effettuato, sono a trovarmi poco in linea con il concetto che uno specialista dermatologo riferisce ad una nota patologia quale la "balanopostite":

essa, difatti, non è una definizione conclusiva di una patologia in atto, ma costituisce di per sé la classificazione di un grosso capitolo di patologie dell'area genitale:

La cosiddetta "Balanopostite" sottende una serie molto ampia di patologie tutte dissimili fra loro: asserire genericamente "Balanopostite" a mio avviso non vuol dire proprio nulla - o quasi.

Esistono balanopostiti infiammatorie di tipo immunologico, infettivo autoimmunitario, allergico, irritativo, dermatosico (patologie eczematose cronico recidivanti) e limito questo elenco limitato e scarno.

Tutto ciò non certo per creditare le ipotesi del Collega Dermatologo, ma per indurla a procedere assieme a lui, per un chiarimento (magari non ben compreso nell'ambito della visita) di tale situazione - che deve essere - SEMPRE definita e chiarita nella sua etiologia (ovvero la sua causa)

Solo dopo si parlerà di terapie.

cari saluti

[#3] dopo  
Utente 616XXX

Iscritto dal 2008
Chiedo scusa se nn mi sono fatto più sentire.. ma nn ho avuto dei problemi con internet. Ci tengo comunque a ringrazie i dottori per il parere espresso ed aggiornarvi sulla situazione.. Sono stato da un altro dermatologo, il quale in accordo con la diagnosi di balanopostite mi ha prescitto impacchi con acqua borica, compresse di Lamisil una volta al giorno per 8 giorni e lavaggio con Cytèal.. Sono passate circa 2 settimane ma non ho riscontrato alcun miglioramento.. il colore viola alla base del glande persiste.. Sul folgietto illustrativo delle compresse di Lamisil ho letto che i segni dell'infezione possono scomparire dopo alcune settimane dal guarimento micotico.. io però non so più cosa pensare, inizio ad essere seriamente preoccupato.. è il caso che torni dal dermatologo..? ringrazio anticipatamente per ulteriori risposte e per il servizio che offrite.. Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Si è il caso, come sarebbe il caso di chiarire, come anticipatole in precedenza la tipologia di balanopostite cui soffre.

cari saluti