Utente 213XXX
Buonasera,
ho gia inserito un consulto analogo 2 anni fa x un intervento in anestesia di plesso con cpk alte.Sono stata operata tranqullamente senza alcuna conseguenza.Purtroppo gioveddi ho il prericovero x colecistectomia in an gen.Il mio medico mi ha fatto ripetere le cpk settimana scorsa(432 con valore max di riferimento 160) .Un valore del genere puo precludere la generale???da varie visite fatte anni fa il rialzo è stato attribuito al movimento(cammino circa x 5 km al gg,a volte ancora di piu.movimento indispensabie x andare a lavoro,e lavoro pesante) .prima dell intervento pensavo di stare qualche gg a casa...,ma...potro rischiare di nn essere operata ????ultimamente soffro di dolori muscolari durante la settimana,ma nel week end,col riposo,non accuso nessun fastidio.Ho letto un po a giro su internet,e sinceramente mi è veuta molta paura.Voi cosa pensate???
Vi ringrazio e ...saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Irene Tosetti
20% attività
0% attualità
4% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Verosimilmente il suo CPK alterato è dovuto all'esercizio fisico, ma posso capire la sua inquietudine.

Per maggiore sicurezza, ne discuta col Suo anestesista e chieda un'anestesia endovenosa "trigger-free" ("senza scatenanti") - è una tecnica che evita completamente il rischio di ipertermia maligna anche in chi fosse eventualmente predisposto geneticamente per questa patologia.
cordialità
[#2] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, la sua idea di stare a riposo da attività fisica prima dell'intervento è giusta, ma dovrebbe ripetere il CPK, dopo tale inattività e prima della anestesia, per verificare se i valori sono scesi e così cercare di fare una diagnosi circa la natura di questo loro cronico rialzo. Non è infatti il CPK alto in sè che può (in verità molto raramente) provocare problemi, ma lo potrebbe fare invece il "motivo" di questo rialzo. L'intervento che Lei deve fare è un intervento di elezione (non urgente), quindi, ed a mio parere, è corretto per la sua sicurezza, essere ben certi prima, della natura di questo aumento del CPK (come le scrissi nel 2010). Fare infatti una Anestesia come le consiglia correttamente la collega non è sempre cosa semplice, poichè la presenza degli Alogenati (Anestetici inalatori ) deve essere con certezza esclusa dai circuiti del Respiratore, o bisognerebbe avere un "Respiratore dedicato" pulito, e questo non è sempre possibile nella realta ospedaliera. In conclusione: sulla possibile realizzazione di una Anestesia "trigger-free" potrà decidere il suo anestesista, ma io credo che sarebbe cosa buona sapere finalmente da cosa dipende il suo CPK cronicamente alto, per vivere poi sereni e: 1. non porsi il problema poi ad ogni anestesia; 2. non correre rischi nella eventualità di un intervento di emergenza quando l'anestesista non sa nulla di noi. Chi soffre geneticamente di una predisposizione alla insorgenza di" Ipertermia Maligna", ha con se nei documenti un cartellino apposito di segnalazione.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2006
bungiorno Dott.ssa Martin,come ha giustamente affermato Lei,anche il mio anestesista ha pensato di farmi fare ulteriori approfondimenti su questo rialzo,non dandomi quindi l ok per l anestesia e mi ha fissato una visita neurologica x il 6/11.Ho appena messo un consulto in neurologia x dei chiarimenti,e spero questa volta di arrivare veramente ad una diagnosi...
La saluto e La ringrazio...
[#4] dopo  
Dr. Irene Tosetti
20% attività
0% attualità
4% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
Per caso assume farmaci come statine o fibrati o cortisonici? Ci sono molte categorie di farmaci che causano aumenti del CPK.
Qualora il neurologo non potesse chiarire le cause e qualora restasse la necessità dell'intervento, la strada da percorrere sarà quella della tecnica di anestesia trigger-free che con un minimo di preavviso il suo centro ospedaliero saprà organizzare.
Ad ogni modo ci tenga al corrente degli sviluppi della visita neurologica


Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Molto bene gentile Signora, il suo anestesista ha fatto la scelta più giusta per la sua sicurezza. Il percorso diagnostico talvolta non è brevissimo, ma, nella mia esperienza si giunge ad una diagnosi.
Certamente i valori del suo CPK sono alti ma non altissimi e questo indurrebbe a pensare ad una causa "intercorrente" e per così dire "esterna"; tuttavia nel nostro "mestiere"bisogna fare la massima chiarezza consentita sulle condizioni cliniche dei pazienti sui quali si deve intervenire per evitare i rischi che sono evitabili.
Cordiali saluti e se lo desidera ci tenga informati.
[#6] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2006
Buonasera,
attualmente sto asumendo esomeprazolo 40 mg al gg per lo stomaco e spasmex 80+80 al bisogn(in media 1-2 al gg).
Vi ringrazio e Vi saprò sapere l esito della visita.
[#7] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2006
Buongiorno Gentili Dottori..
finalmente siamo arrivati ad un dunque della mia situazione cpk.
Il 6/11 ho effettuato visita neurologica,dalla quale non è emerso assolutamente niente.
Ieri ho ripetuto le cpk ..proprio ora ho ricevuto l esito .
Dai 432 del 26/10 (dopo quasi 3 settimane di riposo,delle quali 5 gg riposo assoluto)siamo scesi a 140(lim 160) .
Ciò dovrebbe dimostrare che l aumento è dovuto all esercizio fisico che faccio giornalmente anche solo per recarmi al lavoro(non ho macchina).
Ora io sono in malattia fino a venerdì.In attesa dell intervento,posso riprendere la mia vita normale??anche se mi dovessi presentare il giorno dell operazione con valori alterati,comporterebbe qualcosa ai fini dell intervento stesso?? questa brusca diminuzione in pratica serve a scongiurarmi il rischio dell im ,anche con un successivo rialzo dei valori??Cosa mi consigliate???
Vi ringrazio per la Vs solita disponibilità e Vi saluto...
[#8] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, è evidente quindi che il suo aumento del CPK è legato alla attività fisica, come del resto si supponeva. Io direi che Lei può riprendere la sua vita in attesa dell'intervento. Tuttavia non tralasci di fornire tutta la documentazione al suo anestesista, in modo che se si trattasse di un anestesista che non conosce la sua storia, e le dovessero far ripetere gli esami, non sia assalito da altre perplessità.
Cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio...non ha idea del "peso" che mi sono tolta!!!
Saluti
[#10] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2006
Buongiorno,sono stata operata 3 settimane fa...tutto ok...nessun problema post operatorio.Dopo quanto tempo dall anestesia e' consigliabie cominciare a cercare una gravidanza???
Saluti.
[#11] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile Signora buon giorno, non è tanto lo "smaltimento" dei farmaci della anestesia (farmaci che si eliminano dall'organismo rapidamente) che bisogna attendere prima di cercare una gravidanza, quanto è invece opportuno aver superato la convalescenza chirurgica e sentirsi bene sotto ogni punto di vista. Non c'è un tempo standardizzato da attendere, dipende da tante variabili individuali, ed io le consiglio di interpellare il suo ginecologo di fiducia.
Cordiali saluti.