Utente 604XXX
Buonasera,
Mi chiamo Francesca ho 30 anni, sono sposata da tre anni, mio marito ha 35 anni, da quasi due anni stiamo provando ad avere un figlio, ma ad oggi senza nessun risultato, per quel che mi riguarda ho fatto tutti gli accertamenti necessari per escludere che il problema dipenda da me, apparte un lieve problema di glicemia che riesco a tenere sotto controllo tra dieta e metformina. Invece, gli esami di mio marito (che ci tengo a precisare abbiamo cominciato da questo mese) mostrano una azoospermia (da ripetere secondo consiglio medico) dovuta ad una ipotrofia testicolare bilaterale e la presenza un ernia inguinale, secondo il Nostro Andrologo non potremo avere figli, la mia domanda a questo punto è questa: E' vero che con tale problema possiamo escludere l'idea di avere un figlio nostro? Non è possibile prelevare il liquido seminale dai testicoli tramite tese e fare un icsi? o il liquido seminale date le condizioni non può produrre spermatozoi vivi?
Grazie per la vs. attenzione
Distinti Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
per azoospermia si intende la mancanza di spermatozoi nel liquido seminale.
Tale situazione può essere dovuta a varie cause. Esistono, infatti, delle azoospermie che non possono essere in alcun modo trattate e delle azoospermie in cui è possibile un trattamento. In altri casi,
ad esempio se vi è una ostruzione delle vie escretrici (azoospermie ostruttive),
è possibile recuperare gli spermatozoi dai testicoli con tecniche di aspirazione.
Quindi, come vede, la risposta al suo quesito dipende dalla causa
che determina l'azoospermia in suo marito.
Cordiali saluti


[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

in molti casi di azoospermia è possibile aspirare o recuperare chirurgicamente alcuni o molti spermatozoi "segregati" in zone testicolari non connesse con le vie spermatiche e procedere ad una procedura ICSI.
Si rivolga ad un centro di procreazione assistita ( nella sua provincia ne esistono molti) e sia abbastanza fiduciosa
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 604XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera,
come prima cosa vorrei ringraziarvi per i vostri chiarimenti, non è facile per una giovane coppia trovarsi in problematiche del genere, si cerca supporto e spiegazioni in materie sconosciute che ha volte non sono chiare, ma devo dire che in questo sito riesco a trovare risposte a parecchie delle mie domande, non solo in questo campo, GRAZIE.
Tornando al problema, mio marito ha ripetuto per la 2à volta i'esame del liquido seminale, stesso risultato Azoospermia, vi sintetizzo l'esame:
Consistenza Anormale filamento di 5cm, colore trasparente, volume 3,2ml, PH 8,Nemaspermi 0 milioni, Cellule epiteliali 2 milioni, Leuciti 2 milioni, cellule spermatogene 0, Mycoplasma positivo, Chlamydia negativo, Ureoplasma negativo, FSH 13 mUI/ml, LH 9,9 mUI/ml, Prolattina 10 ng/ml, testosterone 2,83 ng/ml, Testosterone libero 7,60 pg/ml, 17 Beta estradiolo (E2) 43 pg/ml. Vorrei chiedervi un gentile parere, abbiamo chiamato il nostro Andrologo ma non ci riceverà prima della prossima settimana. Vi ringrazio per la vs. attenzione.
[#4] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
la presenza di un FSH alto fa ipotizzare un danno testicolare primitivo piuttosto che una azoospermia ostruttiva. A questo punto la visita andrologica è molto importante per fare una diagnosi
precisa e decidere i passi successivi.
Con i più cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 604XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori,
come avevo anticipato siamo stati dall'andrologo, con devo dire deludenti notizie, l'esito degli esemi soprattutto L'fsh troppo alto e la visita da lui effettuata testicoli rimasti piccoli se non sbaglio parlava di 5ml, fanno non solo confermare l'azoospermia, ma anche l'assenza di spermatozoi nelle sacche scrotali, il medico crede che la possibilità di fare una tese e trovare cellule che possano essere utilizzate per una ics, sono davvero basse! Il suo consiglio è l'adozione. Adesso, non sappiamo che fare, sentire il parere di un altro Andrologo, provare ugualmente a fare una tese? Voi che consiglio ci dareste. Grazie
[#6] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Il mio consiglio è quello di procedere ad un agoaspirato testicolare o ad una biopsia per fare una diagnosi quanto più precisa. In seguito, sulla scorta dei risultati, si dovrà decidere
cosa fare.
Cordiali saluti