Utente 275XXX
Buonasera, in seguito ad un malore ho scoperto dalla RM la presenza di tre ischemie cerebrali nel circolo posteriore dovute al passaggio di microbolle tra adx ed asx. L'eco transtoracico evidenza aneurisma del setto interatriale con caratteristiche a rischio confermato ulteriormente anche dall'ETE. Nonostante quanto sopra mi si sconsiglia l'intervento di chiusura del PFO a causa della presenza dell'aneurisma che potrebbe causare durante l'intervento danni maggiori di quelli attuali a causa dei quali ho avuto una seria limitazione del campo visivo nella parte superiore sinistra. Il restare semplicemente sotto controllo con i farmaci per la pressione e anticoagulanti, è sufficiente o è necessario a vostro parere un intervento? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
Probabilmente la presenza di setto aneurismatico può rendere difficoltoso l'impianto dell'amplatzer ovvero dell'ombrellino che si mette in corrispondenza del forame ovale ( ma questo dovrebbe dirlo un cardiologo emodinamista...). L'intervento cardiochirurgico di per sè sarebbe definitivo ma è "off label" ovvero fuori dalle linee guida internazionali nel suo caso. C'è anche da dire che il posizionamento dell'amplatzer non sempre è risolutivo. Quindi forse la soluzione migliore è continuare con la terapia anti aggregante.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta, e invio cordiali saluti.