Utente 129XXX
Salve, ho letto diversi contributi su una tematica simile. Più o meno tutti vanno però in direzione di una patologia (induration penis), che, dai sintomi descritti non credo di riscontrare.
La mia richiesta: ho notato da un paio di settimane un piccolo nodulo sottocutaneo sul pene, del tutto indolore, più palpabile in posizione eretta ma percepibile anche "a riposo", in modo ovviamente molto meno marcato. Tempo fa - forse un mese e mezzo / due mesi fa - ho avuto un piccolo "trauma" durante un rapporto sessuale (vaginale), urtando contro la superficie esterna del bacino/inguine della mia partner. Il dolore è stato abbastanza intenso ma si è limitato all'immediato, durante e dopo il rapporto sessuale. Già nel giorno seguente o un paio di giorni dopo è sparito completamente. In seguito non ho notato alcuna modifica né dei tessuti (almeno all'osservazione esterna), né della funzione erettile, né durante la minzione. Solo tempo dopo, appunto qualche settimana fa, ho notato il nodulo sulla parte ventrale (2-3mm e non precisamente circolare). Potrebbe essere esso conseguenza del trauma? Se si: in che modo (cioè: cosa può essere successo nel trauma) e con quali possibili implicazioni? È necessario prendere delle misure? Se si, quali rimedi? Ringrazio in anticipo per un riscontro e saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a naso,senza poter vede,penserei ad una microtrombosi venosa superficiale,legata al trauma cui fa riferimento nel post.La Induratio ha una genesi molto lenta e,quindi,al momento,non può essere diagnosticata.Comunque,a parte il consiglio di rivolgersi ad un esperto andrologo reale,eseguirei un ecodoppler penieno dinamico chiarificatore.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio Dr. Izzo per il suo feedback veloce!
Pensa che può essere rischioso aspettare qualche settimana prima di effettuare una visita e vedere se il nodulo in qualche modo si riassorbe da solo? Attendere potrebbe avere conseguenze?
Grazie ancora e buona giornata.
Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessun rischio,anzi,maggiore chiarezza.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora. Un ultimo chiarimento, sempre se ha tempo...altrimenti magari potrà rispondere qualcun altro più tardi:
ho letto nei consulti di altri utenti descrizioni sintomatiche molto simili. I riscontri dello staff andavano in direzione di fenomeni infiammatori (flebitici? che s'intenda con questa parola?). Escludendo un eventuale trauma, è possibile riferire il nodulo anche a fenomeni di questo tipo? E se si, possono essere in relazione ad una più intensa e frequente attività sessuale da qualche mese a questa parte?
Con cordialità.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non vada in cerca di ipotesi che solo una visione diretta può' confermare o smentire.Segua i modi ed i tempi in precedenza consigliati...Cordialita'