Utente 204XXX
Cerco una risposta per un problema che non mi riguarda, evidentemente, ma che temo riguardi mio figlio 11enne. Ho notato una volta, quando era piccolo e ha fatto il bagno insieme ai cuginetti di pari età, che lui aveva un "pisellino" più piccolo, ma mio marito mi ha sempre detto di non preoccuparmi. Ora che il ragazzino ha 11 anni, non sembra che le sue dimensioni siano cresciute, anzi. Ovviamente non l'ho misurato, ma così, "ad occhio" sembra che le sue dimensioni non arrivino ai 3 centimetri. A volte, quando ha freddo, gli si contrae, fino a diventare invisibile!
Forse la cosa può far sorridere, me ne rendo conto... ora naturalmente non è un problema ma temo possa esserlo fra qualche anno, per cui chiedo a chi voglia rispondermi se quello che ho descritto possa dare idea di un problema e se ci sono soluzioni da poter adottare tempestivamente, visto che il ragazzino è ancora piccolo. Ringrazio in anticipo chi vorrà essere tanto gentile da rispondermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,caro Padre,le preoccupazioni sono legittime ma la soluzione e' quella di rivolgersi al pediatra o,meglio,ad un andrologo che lo possa seguire in avanti.Diffidi dei paragoni...Suo figlio e' in sovrappeso?Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottor Izzo, la ringrazio per la celerità della Sua risposta, non sono un padre, ma una madre.
Mio figlio è in sovrappeso, anche se non si può dire obeso, è un bel ragazzino robusto ma alto per la sua età. Per quanto riguarda la "zona" di ns. interesse, ho dimenticato di specificare che (perdoni la poca specificità del mio linguaggio) davanti é "chiuso" dalla pelle e anche quando fa pipì non riesce a pulirsi correttamente (non "esce"). A 4 anni è stato sottoposto a lisi delle aderenze presso l'Ospedale pediatrico Santobono di Napoli, ma nei fatti queste aderenze sono rimaste e la situazione a tutt'oggi è quella che Le ho descritto. Questo fatto, e il leggero sovrappeso, possono rappresentare un problema? Mi perdoni se Le posso sembrare invadente con le mie domande, ma questa preoccupazione è per me un assillo da anni, non ne ho mai parlato con nessuno, tantomeno con mio figlio. La preoccupazione dei genitori è quella di evitare sofferenza ai figli, per quanto è in loro potere e Lei, dottore, ha dimostrato grande comprensione e sensibilità rispondendomi. Sono sicura che comprende il mio "piccolo dramma" e che vorrà darmi questo ulteriore chiarimento. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...cara Signora,non c'è spazio per i drammi ma,considerando che persiste una fimosi,cioè la mancanza dello scappellamento,è evidente che,a prescindere dal sovrappeso che,apparentemente,fa "scomparire" il pene,Suo figlio non è seguito da alcun medico,e questo è grave.Si affretti nel consultare un esperto andrologo in quanto il pediatra ha fallito nella sua opera.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Dottore, non ho parole per ringraziarla della Sua sollecitudine e della Sua chiarezza. Mi affretterò nel seguire il Suo consiglio e spero fare in tempo a porre rimedio all'evidente fallimento del medico di base, che, come Lei ha brillantemente intuito, non mi ha minimamente posto sull'avviso; il problema me lo sono posta solo io, che comunque mi attribuisco la colpa di essermelo tenuta solo per me non parlandone prima con uno specialista. Grazie ancora. Cordiali saluti.