Utente 283XXX
Spett.le Medicitalia,

Vi scrivo in conseguenza di un dubbio che non sono riuscito a soddisfare nell'ambito della consultazione del forum presente su questo utilissimo sito web.

Questa sera, nel mentre di un bagno caldo, ho notato la presenza di un nodulo palpabile tra il pollice e l'indice della mano, localizzato esternamente al testicolo destro e specificamente nella zona superiore anteriore dello stesso, quasi sul vertice di esso. E' indolore al tatto, tuttavia sporadicamente (poche volte durante un bimestre/trimestre) avverto una leggera dolenzia provenire proprio da quella zona, nulla di fastidioso o "immobilizzante" tant'è che si risolve autonomamente nel giro di qualche decina di minuti.

Questa sera, siccome il fastidio appena descritto l'ho avvertito nella giornata di ieri, mi sono cimentato nell'autopalpazione riscontrando appunto la presenza di questo nodulo che però non ho capito se abbia una propria indipendente mobilità oppure se sia collegato al testicolo in questione.

Premetto che sono un soggetto affetto da criptorchidismo del testicolo sinistro, operato all'età di 7 anni, e che tale testicolo è stato interessato da una minore crescita rispetto al testicolo destro.

In queste 2 ore abbondanti di consultazione del web ne ho ovviamente lette di tutti i colori e domani andrò a consultare il mio medico di famiglia.

Intanto ho ritenuto opportuno sottoporre direttamente a Voi il dubbio in oggetto formulandovi il quesito che segue:
La presenza di un nodulo collocato nella sacca scrotale ma esterno al testicolo potrebbe essere un segnale di tumore al testicolo oppure potrebbe essere il segnale di altre patologie, più o meno importanti, che riguardano "la sacca scrotale" ma non il testicolo nello specifico?

Dalle letture effettuate, infatti, non è chiaro se il tumore al testicolo si sviluppi dentro il testicolo (con rigonfiamento e dolenzia dello stesso) oppure se possa svilupparsi anche all'esterno di esso (nella sacca scrotale) ma interessarlo ugualmente come se fosse interno.

Augurandomi che la domanda non sia stata banale e in attesa, nel contempo, di una gradita risposta che possa interessare il mio caso specifico, ringrazio in anticipo ed invio un buon 2013 a tutto lo staff di Medicitalia.

Saluti

Giuseppe (BA)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la storia clinica di un pregresso criptorchidisimo,impone periodici controlli anche sul testicolo sano e,quindi,il quesito che pone,irrisolvibile telematicamente,non dovrebbe essere proposto...Da quanto tempo non viene visitato da un andrologo?Ha eseguito,negli ultimi due anni uno spermiogramma,dosaggi ormonali,merkers tumorali,ecodoppler scrotale?Ci aggiorni in merito,se ritiene.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2013
Egr. Dott. Izzo, la ringrazio per la tempestiva risposta.

Saluti