Utente 285XXX
Salve, ho 19 anni e da qualche giorno avverto una sensazione di nodo alla gola appena dietro la cavità nasale, che sparisce durante i pasti e generalmente la mattina appena sveglia. Da ieri si è aggiunta una sensazione di oppressione al petto. Premetto che da parecchi mesi avverto una serie di disturbi che mi fanno pensare a una tiroidite quali vampate improvvise di calore, tachicardia, reflussi e talvolta giramenti di testa, e nel corso di questa settimana effettuerò le analisi specifiche. Inoltre circa 3 settimane fa ho effettuato un elettrocardiogramma e un'ecografia al torace a causa di dolori intermittenti nella parte sx del torace e alle braccia ma è risultato essere tutto nella norma. Vorrei sapere, se sia il caso di preoccuparmi ed effettuare ulteriori controlli cardiaci o aspettare i risultati degli esami per la tiroide..Grazie per le eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Aspetti i risultati della funzionalità tiroidea.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Ho ritirato stamani i risultati delle analisi e la funzionalità risulta nella norma..Come posso orientarmi?? Non so dove andare a ricercare la causa dei miei malesseri..Ho effettuato anche un'ecografia all'addome per i problemi di reflusso e perchè spesso avverto un disturbo assimilabile "all'ansia" che prende allo stomaco, accompagnato da dispnea, ma è risultata semplicemente una distensione gassosa del colon..Non ero particolarmente stressata nell'ultimo periodo, è piuttosto la frequenza di tali disturbi che sta cominciando a rendermi più stressata e ansiosa..Se è possibile gradirei un suo consiglio in merito alla questione...Grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Francamente data l'aspecificità dei suoi disturbi direi che il cuore non ne è responsabile e che con molta probabilità l'ansia gioca un ruolo importante nella genesi dei disturbi (l'ansia può essere causa dei sintomi o comunque amplificarli). Forse è il caso di parlarne con unopsicologo.
cordialità