Utente 287XXX
Caro dottore,

ieri mia madre si è sottoposta ad un'ecografia dell'addome e le è stata diagnosticata una cisti al fegato. Tuttavia data la mia ignoranza in materia vorrei sottoporle il responso al fine di avere una maggior chiarezza al riguardo ponendole alcune domande di particolare interesse:
-Potrebbe essere ricollegabile ad una neoplasia?
-Potrebbe essere presente insomma una forma tumorale?
-Cosa mi condiglia a riguardo?

Ecco quanto scritto sul referto:

FEGATO DI DIMENSIONI ENI LIMITI DELLA NORMA, A MARGINI REGOLARI.
PARENCHIMA EPATICO A STRUTTURA DISOMOGENEA, PER LA PRESENZA AL II-III SEGM, DI FORMAZIONE TRANSONICA, DI VEROSIMILE NATURA CISTICA, DELLE DIMENSIONI DI 21X10 mm.
VIE BILIARI ED EXTRABILIARI NON ECTASICHE.
COLESCISTI NORMO DISTESA CON PARETI DI NORMALE SPESSORE NON LITIASICA.

La ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tranquillizzi. Si tratta un una cisti di significato del tutto benigno.

Auguroni.
[#2] dopo  


dal 2013
Chi ha effettuato l'esame mi ha consigliato di fare una TAC perchè secondo lui potrebbe trattarsi di un nodulo..lei si sente di escludere con certezza l'ipotesi di una degenerazione delle cellule? Crede sia inutile sottoporsi ad altri esami radiografici?

Grazie e mi scusi per l'insistenza
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La decisione degli accertamenti compete a chi puo visionare la documentazione e al proprio medico. Se l'ecografista le ha consigliato la TAC credo che tale esame debba essere fatto, ma ne parli prima con il suo medico.

Ci aggiorni

Cordialmente