Utente 142XXX
da circa un paio di anni assumo testoviron 250 solo una volta al mese, come prescritto da un andrologo per i miei livelli sotto la norma per l'età (51). Tale frequenza, mi riferì, è precauzionale per non interromperre la naturale produzione di testo. Tuttavia noto un evidente ridimensionamento dello scroto. E' un fenomeno irreversibile e/o preoccupante? Può essere stato causato da questo prodotto? Lo stesso medico mi consigliò teroprost ogni sera; quest'ultimo farmaco va assunto a cicli, per sempre o solo in caso di necessità? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,lo scroto non si rimpicciolisce mai,tantomeno in terapia con testosterone.Va detto,piuttosto,che lo stress,il freddo e l'erezione,possono far contrarre la sacca scrotale,fenomeno assolutamente reversibile e normale.Cordialiltà.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

l'utilizzo di testoviron 250 le sarà stato consigliato dopo una valutazione ormonale ed in seguito ad una sintomatologia e poichè sta procedendo da circa due anni è augurabile che siano stati fatti dei controlli ulteriori come i dosaggi ormonali, il PSA ed una ecografia prostatica.

In attesa di suoi chiarimenti la saluto cordialmente